Quello dei tre esemplari della collezione «Homage to F.A. Lange» realizzati in oro color miele e in serie limitate, che rendono omaggio alla tradizione dell’orologeria nata a Glashütte esattamente 175 anni fa.

di Laura Murgia

L’anno che sta per chiudersi è stato particolarmente importante per Lange, innanzitutto perché nel 2020 ricorre il 175° anniversario dell’industria orologiera sassone, alla cui nascita ha contribuito in maniera determinante Ferdinand Adolph Lange quando nel 1845, precisamente il 7 dicembre, inaugurò il proprio stabilimento di produzione di orologi da tasca. Impiantandolo a Glashütte affinché la città, e il territorio circostante, diventassero un centro di eccellenza, e ponendo così le basi per lo sviluppo futuro dell’orologeria di precisione in Sassonia. La seconda ragione è che proprio quest’anno cade il trentennale del nuovo corso di A. Lange & Söhne, a partire dal 1990, quando la Casa si è riaffacciata nel settore dando vita alla sua rinascita moderna. Dagli inizi della sua avventura come laboratorio didattico con 15 apprendisti, la Manifattura ha consolidato il proprio percorso conoscendo un successo ben oltre i confini della Germania, e questo grazie alla saggezza del fondatore che con un approccio lungimirante fu tra i primi a impostare una suddivisione del lavoro in chiave moderna, incentivando i suoi dipendenti a creare le proprie aziende. Ha inoltre progettato nuovi strumenti di misura, introdotto il sistema metrico decimale in orologeria e sviluppato meccanismi e soluzioni ingegnose, alcune delle quali brevettate, come la platina a tre quarti diventata un segno di riconoscimento della produzione Lange dal momento del suo rilancio.
È dunque a questi due anniversari così significativi, e alla figura di Ferdinand Adolph Lange, che è dedicata la speciale edizione “Homage to F. A. Lange”, composta da tre orologi in edizione limitata realizzati in honeygold 18 carati, l’esclusivo oro color miele dalla durezza doppia rispetto a un oro “normale” e dalla calda colorazione tra il giallo e il rosa. Tre esemplari mutuati dalla serie 1815, dedicata proprio all’anno di nascita di Ferdinand Adolph Lange. Ponte ideale tra il passato e il presente della Maison, i nuovi orologi, oltre che dall’adozione dell’oro color miele per la cassa – utilizzato per la prima volta dieci anni fa nella trilogia che aveva già reso omaggio a F. A. Lange per la ricorrenza del 165° anniversario della creazione della Manifattura sassone – sono accomunati anche da una inedita decorazione dei movimenti diversa da quella Lange abituale a nastro di Glashütte, e da una finitura speciale dei quadranti. L’aria di famiglia e il design della collezione 1815 che trasporta lo spirito degli orologi da tasca nei moderni segnatempo da polso sono riconoscibili già nel modello 1815 Thin Honeygold «Homage to F.A. Lange», il più semplice dei tre, ma vengono ribaditi anche nel 1815 Rattrapante Honeygold «Homage to F.A. Lange», che per la prima volta in assoluto presenta una combinazione tra l’oro miele e un quadrante nero. E nel Tourbograph Perpetual Honeygold «Homage to F.A. Lange», dove a farla da padrone sono però le complicazioni, che riempiono un quadrante caratterizzato da una bellissima superficie in oro miele rodiata nera a finitura grainé in cui le scale, le indicazioni del calendario e gli indici a numeri arabi sono sopraelevati di circa 0,15 millimetri rispetto al fondo, così da creare un deciso effetto tridimensionale. Effetto assicurato inoltre dal disco delle fasi lunari calcolate con esattezza per 122,6 anni, realizzato anch’esso in oro color miele e con stelle incise a mano. Due delle complicazioni, il tourbillon e la trasmissione tramite fuso e catena, hanno lo scopo di migliorare ulteriormente la marcia dell’orologio assicurando una forza costante, mentre le altre, il cronografo rattrapante e il calendario perpetuo con indicazione del bisestile e della durata corretta dei mesi fino al 2100, completano lo scenario di altissimo spessore tecnico intro- dotto in collezione nel 2017. A regolarne le funzioni il …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?
ABBONATI ALLA RIVISTA

Vuoi leggere la rivista online? Sottoscrivi l’abbonamento digitale!
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA