Autore: Anna Rita Romani

Panerai – La scelta del carbonio

Due anni fa Panerai presentava il suo primo orologio in Carbotech, materiale composito a base di fibre di carbonio capace di garantire prestazioni tecniche assolutamente interessanti in termini di resistenza alle sollecitazioni esterne, leggerezza e resistenza alla corrosione, offrendo nel contempo anche caratteristiche estetiche particolari, tra le quali la colorazione nera opaca e l’aspetto disomogeneo della superficie, che varia secondo il taglio del materiale. Tale aspetto è dovuto alla sua struttura, formata da fogli sottilissimi di fibre di carbonio che vengono pressati a una temperatura controllata e a una pressione elevata con l’aggiunta di un polimero, il PEEK –...

Read More

Patek Philippe – Aquanaut vent’anni dopo

Se il 2016 è stato l’anno del quarantesimo anniversario del Nautilus, protagonista eccellente della collezione Patek Philippe 2017 è l’Aquanaut, di cui ricorre, invece, il ventesimo compleanno. L’orologio – che con il Nautilus condivide il design della cassa ma soprattutto la vocazione sportiva – fu lanciato nel 1997 in occasione del Salone dell’Orologeria di Basilea: allora si voleva proporre un orologio maschile in acciaio che garantisse le stesse prestazioni del Nautilus in termini di impermeabilità ma che fosse, nello stesso tempo, più semplice da realizzare, e quindi più accessibile. Si optò dunque per una classica cassa in tre parti...

Read More

Rolex Oyster Perpetual – Tempo di mare

Partner di alcuni dei più importanti eventi velici mondiali, Rolex interpreta al meglio l’incontro straordinario tra la passione per il mare e la ricerca di soluzioni tecniche all’avanguardia nella costruzione degli yacht più moderni e competitivi. E’, infatti, una filosofia analoga quella dalla quale nascono i suoi orologi “professionali” dedicati al mare, che proprio quest’anno figurano tra le novità più importanti del Marchio. Stiamo parlando innanzitutto dell’Oyster Perpetual Yacht- Master II, presentato in una nuova veste in occasione della scorsa edizione del Salone dell’orologeria di Basilea insieme a un altro capolavoro concepito per sfidare gli abissi, che proprio quest’anno...

Read More

Tudor – Tra storia e attualità

Presentato a Baselworld 2017, il Tudor Black Bay Steel appartiene alla linea Tudor Heritage, inaugurata dal Tudor Heritage Chrono nel 2010 con l’intento di reinterpretare alcune delle referenze più importanti nella storia del Marchio. Tra queste non poteva mancare, ovviamente, la lunga e significativa tradizione relativa agli orologi subacquei, settore d’eccellenza per un brand che da sempre si rivolge agli amanti dell’avventura, sulla terra come in mare, con segnatempo di chiara impostazione sportiva. In particolare, il modello di riferimento resta il leggendario Tudor Oyster Prince Submariner, Referenza 7922 del 1954, perché in quell’orologio erano state poste le basi, sia...

Read More

Chanel – Stile e fantasia

Fin dal suo lancio, nel 2000, la collezione J12 ha dato forma alle diverse anime di Chanel. Ne ha interpretato, per la prima volta, lo spirito sportivo, superando al tempo stesso i rigidi confini tra maschile e femminile, esattamente come nella moda della grande Coco. Ma poi è andata oltre, sperimentando all’interno della linea ulteriori espressioni stilistiche, culminate nella femminilità assoluta dei J12 XS e osando attraverso le audaci interpretazioni rock di questi ultimi. Se la libertà creativa è stata la chiave del successo della collezione, giustamente definita come un’icona dell’orologeria del 21° secolo, la sua modernità è fortemente...

Read More

Vacheron Constantin – L’eccellenza, tra astri e rintocchi sonori

Non rappresentano il volto più noto dell’orologeria, e sono così esclusivi che neppure ne tracciano le tendenze, ma la loro presenza è così importante da costituire dei punti di riferimento per tutti: costruttori, grandi collezionisti, semplici appassionati. Sono l’espressione moderna degli orologi commissionati dapprima ai vecchi cabinotiers e poi alle grandi Maison da facoltosi personaggi i cui nomi, proprio in virtù di questa passione per l’eccellenza e le grandi complicazioni, sono entrati ormai stabilmente nelle pagine della storia dell’orologeria: dallo Zar Alessandro II al banchiere newyorkese Henry Graves Jr., dall’imprenditore James Ward Packard a personaggi di sangue reale come...

Read More

Chanel – Uno stile unico

Non è la prima volta che l’orologeria di Chanel affida a una camelia contenuti di alta tecnica orologiera. Era accaduto già nel 2012, per esempio, con il Première Flying Tourbillon, dove il fiore preferito di Mademoiselle roteava elegantemente sul quadrante conferendo alla gabbia del tourbillon un aspetto originale ed elegantissimo. Ma questa volta è diverso, per tanti motivi. In primo luogo nel Première Camélia Squelette il fiore dà forma all’intero movimento, facendo dei suoi petali i ponti che ne sorreggono l’elegante e originale architettura ben visibile attraverso la perfetta trasparenza dei due vetri in cristallo di zaffiro sul lato...

Read More

Christophe Claret – La parola alla meccanica

In oltre 20 anni di attività non sono mancate le occasioni per sottolineare il legame profondo della Manifattura di Christophe Claret con la grande tradizione orologiera svizzera: quella tradizione incontrata per la prima volta a 14 anni durante una visita a un orologiaio-riparatore, poi diventata progetto di vita presso l’Ecole d’Horlogerie di Ginevra, dove Christophe Claret si diploma a soli 20 anni. Alla formazione scolastica segue la formazione pratica presso l’atelier di Roger Dubuis, che introduce il giovane orologiaio nei segreti del restauro e nei misteri delle complicazioni: un percorso assolutamente lineare, che lo porta ad aprire nella sua...

Read More

Ulysse Nardin – Innovision 2

L’innovazione è l’idea centrale della filosofia di Ulysse Nardin: di quella passata e soprattutto di quella recente, costruita sulle solide basi di quel patrimonio straordinario di eccellenza tecnica e di genialità creativa legato al nome di Ludwig Oechslin e datato a partire dagli anni ‘80 del ventesimo secolo. Gli anni, per intenderci, nei quali la Manifattura di Le Locle incantò il mondo dell’orologeria, e non solo, con la sua celebre Trilogia del Tempo – Astrolabium Galileo Galilei (1985), Planetarium Nicolaus Copernicus (1988) e Tellurium Johannes Kepler (1992) –, seguita a breve distanza da un altrettanto straordinario Perpetual Ludwig (1996)....

Read More

Vacheron Constantin – L’attualità di un classico

Un calendario retrogrado di ottima leggibilità e una discreta ma chiara indicazione delle fasi e dell’età della luna: sono le funzioni offerte da uno dei nuovi modelli Patrimony di Vacheron Constantin presentato nel mese di gennaio durante il Salone Internazionale dell’Alta Orologeria di Ginevra. L’estetica di questo orologio presenta elementi che tranquillamente possiamo definire “familiari”: il suo calendario retrogrado, per esempio, disposto ad arco nella parte superiore del quadrante, tra le ore 9 e le ore 3, è praticamente identico a quello che avevamo già apprezzato nel Patrimony Biretrogrado Giorno e Data, la cui unica differenza consiste nell’indicazione dei...

Read More

A. Lange & Söhne – Zeitwerk Decimal Strike

E’ passato solo qualche anno dal lancio del primo Zeitwerk di A. Lange & Söhne, ma sufficiente per dare il via a una nuova famiglia di orologi che non solo ha trovato uno spazio ben definito all’interno della collezione della Manifattura sassone ma che si è anche distinta per uno stile e un approccio completamente diverso con l’arte della meccanica orologiera. Tanto che, attualmente, le diverse espressioni dello Zeitwerk rappresentano il volto più innovativo della collezione Lange, con l’idea rivoluzionaria e mai abbandonata dell’incontro tra un orologio meccanico e l’indicazione digitale delle ore e dei minuti! Vuoi continuare a...

Read More

Cartier – Rotonde de Cartier Heure Mystérieuse Squelette

Con il nuovo Rotonde de Cartier Heure Mystérieuse Squelette la Maison Cartier dà forma, ancora una volta, a quella straordinaria tradizione avviata oltre un secolo fa con la Pendola Misteriosa Modèle A, primo esemplare di una collezione che ha avuto un grande successo sia tra i clienti affezionati del marchio sia come “genere” tra i più sofisticati dell’orologeria di tutti i tempi. Del resto, come si fa a non restare incantati davanti a esemplari di assoluta eleganza – con gli spettacolari quadranti in cristallo di rocca, le lancette in metallo prezioso e diamanti, i basamenti in pietra dura –...

Read More