Con i nuovi orologi Military Beige creati da Bell & Ross, esemplari caratterizzati da un’estetica vintage, capace di esprimere in pieno il profondo e storico legame della casa con il mondo dell’aviazione.

Bell & Ross presenta due nuovi modelli ispirati al mondo dell’aviazione e caratterizzati da una raffinata estetica dal gusto rétro. Già nel 2009, la Casa aveva lanciato la collezione Heritage, dedicata alle tappe fondamentali dell’aeronautica, con esemplari capaci di esprimere, tramite uno stile inconfondibile e dal sapore vintage, la lunga tradizione che ha legato l’azienda proprio a questo settore. La storia di Bell & Ross, fondata da Bruno Belamich e da Carlos Rosillo, e il cui nome deriva dalle lettere iniziali dei due cognomi, comincia, infatti, alla fine del XX secolo, precisamente nel 1992, quando la Maison orologiera inizia una lunga e proficua collaborazione con la società tedesca Sinn Spezialuhren, specializzata nella fabbricazione di strumenti di bordo aeronautici, con il compito di inventare, progettare e realizzare segnatempo affidabili e dotati di funzioni utili ai professionisti dell’aviazione e non solo. Coordinando le competenze di maestri orologiai, ingegneri, designer, piloti e astronauti, Bell & Ross ha cominciato a creare strumenti di eccezione adottati ancora oggi da corpi speciali come l’aviazione francese o il Gruppo d’Intervento della Gendarmeria Nazionale. E questo grazie a orologi in grado di soddisfare i requisiti tecnici più rigorosi, realizzati in Svizzera, nei laboratori di la Chaux-de- Fonds, nel rispetto assoluto delle antiche tradizioni manifatturiere e controllati meticolosamente in ogni fase della loro realizzazione: non a caso, tutti gli esemplari recano la denominazione Swiss Made, simbolo, da sempre, d’eccellenza orologiera nel mondo. Tornando alla collezione Heritage, Bell & Ross, come dicevamo, ha preso spunto per le sue creazioni dalla storia dell’aviazione, sviluppando la sua collezione dedicata a questo settore intorno a cinque tipi di modelli che corrispondono ciascuno a una tappa chiave della sua evoluzione, con le sue rivoluzioni tecniche e stilistiche. All’inizio del XX secolo, l’aviazione militare muoveva i suoi primi passi e i piloti utilizzavano gli orologi da taschino. Ecco nascere allora il modello Vintage pW1, che riproduce fedelmente i codici dei primi strumenti da tasca. Il BR WW1 è dedicato invece ai primi segnatempo da polso da aviatore, utilizzati durante il conflitto mondiale del ‘15-‘18 e caratterizzati da una grande cassa, da anse a filo e da un cinturino sottile in cuoio. Così il Vintage BR, ispirato ai pannelli di controllo …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA