Rinnovata nel design, nei materiali e nelle funzioni, la linea marine interpreta il volto più attuale e moderno di breguet. in collezione un automatico con data e secondi centrali, un cronografo e un gmt con allarme musicale declinati in oro bianco, oro rosa e titanio.

Tra i riferimenti alla storia personale e assolutamente unica del suo fondatore – Abraham-Louis Breguet fu insignito, tra gli altri, del titolo di Horloger de la Marine Royale, titolo tenuto all’epoca in grandissima considerazione in quanto legato al calcolo della longitudine in mare e quindi alla sicurezza della navigazione – e i dati di vendita, che offrono come sempre un valido quadro delle preferenze e dell’approvazione del pubblico, la linea Marine affianca ormai da anni la prestigiosa collezione classica della Maison offrendo orologi dallo stile contemporaneo e dalle prestazioni “sportive” che li rendono particolarmente adatti a uno stile di vita dinamico e moderno.

Un punto fermo, insomma, nelle strategie produttive di un brand tradizionale come Breguet, che quest’anno si presenta con una nuova identità estetica nonché con funzioni e materiali innovativi: è la nuova linea Marine, presentata in anteprima a Baselworld 2018 ma effettivamente in distribuzione proprio in questo periodo di inizio autunno.

Ad anticiparla, lo scorso anno, era stato il superbo Marine Équation Marchante, un capolavoro di tecnica idealmente legato all’eredità storica e scientifica del nobile fondatore della Maison; decisamente più accessibile e versatile la collezione 2018, che presenta una gamma di modelli diversificati per funzioni e materiali nell’ottica di offrire orologi sportivi ed eleganti al tempo stesso, ma soprattutto rispondenti alle esigenze di un pubblico contemporaneo.

Ad attualizzare ancora di più questa linea è l’interessante partnership con Race for Water, affiancata dal brand nella missione 2017-2021 Odyssey, volta a dimostrare come le nuove tecnologie possono concretamente offrire soluzioni sostenibili per la conservazione degli oceani.

Entrando nel vivo della collezione, possiamo innanzitutto individuare alcuni elementi del suo rinnovamento estetico, a partire dall’attacco del cinturino e dalla corona con la sua B allargata; sul quadrante i più attenti possono notare la B sulla lancetta dei secondi, espressa con segnali nautici reinterpretati; ancora un richiamo alla tradizione marinara sul movimento, con la massa oscillante ispirata alla forma di un timone, a vista grazie all’oblò in vetro zaffiro del fondello.

Tutti i modelli sono disponibili in oro rosa o in oro bianco, ma la grande novità è la scelta del titanio, del tutto inedita per questa collezione: si tratta, come è noto, di un materiale leggero ma robusto, ideale per la vocazione sportiva dei Marine grazie alla sua resistenza alla corrosione e all’aria salina.

Tecnicamente la collezione comprende tre modelli diversi: un Automatico con tre sfere e data, Marine 5517; un cronografo, Marine Chronographe 5527, e un GMT con allarme, Marine Alarme Musicale 5547.

Sempre dal punto di vista tecnico, riveste un interesse particolare proprio il modello più semplice, ovvero l’Automatico 5517, grazie al nuovo movimento calibro 777A: un “motore” di 15 linee con bilanciere che lavora a una frequenza di 4 Hz – 28.800 alternanze/ora -, scappamento ad àncora in linea invertita con corna in silicio e spirale in silicio, 55 ore di riserva di marcia; le funzioni offerte sono ore, minuti, secondi centrali e data visualizzati sul quadrante in oro, numerato individualmente, con ore a numeri romani, indici luminescenti, lancette Breguet “à pomme” in oro sfaccettate e luminescenti.
L’orologio viene proposto con cassa di 40 millimetri di diametro e impermeabile fino a 10 atmosfere di pressione; le versioni in oro sono abbinate a un quadrante argentato o blu con decorazione guilloché a onde mentre la versione in titanio è abbinata a un quadrante color ardesia con decorazione soleil. Per quanto riguarda il cinturino, le varianti in pelle sono disponibili in blu e marrone e affiancate da uno sportivo cinturino in caucciù.

Le stesse varianti estetiche si ripetono negli altri due modelli della collezione, cioè nel cronografo e nel GMT con allarme. Il primo si presenta con cassa di 42,3 millimetri di diametro e un’impermeabilità pari a 10 atmosfere di pressione; monta il calibro automatico 582QA con 4 Hz di frequenza, scappamento ad àncora in linea invertita con corna in silicio e spirale in silicio, 48 ore di riserva di marcia; sul suo quadrante sono visualizzati i secondi cronografici centrali, i secondi continui, i totalizzatori dei minuti e delle ore, la data.

Completa la nuova generazione dei Marine la referenza 5547, con ben tre complicazioni: secondo fuso orario, allarme e data; quest’ultima è visualizzata in corrispondenza delle ore 6, con una classica apertura a finestrella, mentre i due quadrantini a ore 3 e a ore 9 sono dedicati al secondo fuso e alla funzione di allarme; relativamente a quest’ultima funzione, si possono notare anche l’apertura circolare in corrispondenza delle ore 12, dove una piccola campana segnala l’attivazione della suoneria, e la lancetta della riserva di carica della suoneria stessa, che si muove con discrezione tra le 9 e le 12.

L’orologio viene proposto con cassa di 40 millimetri di diametro e un’impermeabilità pari a 5 atmosfere di pressione; ad animarlo il calibro automatico 519F/1, di 12 linee, con scappamento ad àncora in linea invertita con corna in silicio e spirale in silicio, 4 Hz di frequenza, 45 ore di riserva di marcia. Come in tutti gli esemplari della collezione, tale movimento è a vista attraverso il fondello trasparente.