Foto di Dario Tassa

I diamanti, si dice, sono i migliori amici delle donne.
Le signore che lavorano e si spostano a ritmi incalzanti negli affollati scenari metropolitani hanno bisogno però di affidabili compagni di viaggio, segnatempo resistenti e insieme oggetti eleganti, adatti a ogni momento della giornata.

La Ladies Diamonds Collection di Bulova schiera orologi di varie fogge e dimensioni: due sfere, tre sfere con data, oppure con calendario e fasi lunari, tutti realizzati in acciaio anche placcato oro e incastonati di diamanti.

Le linee sono fluide ed ergonomiche, bracciali compresi; le corone sono poco ingombranti e hanno la sommità smussata, oppure sono protette da spallette ricurve.

I quadranti sono in madreperla naturale o colorata oppure con il fondo metallico finemente decorato e sono protetti da vetri in zaffiro.

Bulova vanta un’esperienza più che centenaria nel campo orafo, da quando Joseph Bulova, appena sbarcato negli Stati Uniti dalla nativa Boemia, aprì a New York nei pressi di Wall Street una piccola gioielleria, specializzandosi quasi subito in raffinati orologi da taschino, da tavolo e, a partire dal 1919, anche in modelli da polso maschili e femminili.

Pur dedicandosi fin dagli anni Venti alla ricerca tecnologica e alla realizzazione di prodotti fortemente innovativi – basti pensare ai primi orologi elettrici (1931) e al rivoluzionario modello elettronico Accutron (1960) – la Casa non ha mai trascurato la modellistica più elegante e preziosa.

Tuttora le incastonature di Bulova, che predilige l’uso dei diamanti, sono eseguite a mano e disegnate magistralmente per ottenere singolari effetti luminosi; talvolta vengono utilizzati tre castoni per ogni singola pietra per valorizzarne lo splendore.

I recenti modelli della Ladies Diamonds Collection parlano un linguaggio prezioso e allo stesso tempo pratico e quotidiano. Due orologi hanno il bracciale a 7 file di maglie in acciaio ultralucido, come la cassa.

Quello con la cassa tonneau ha le anse fortemente incurvate e rivestite di 16 diamanti; il suo quadrante è bianco-argento e caratterizzato da un’incisione centrale che sembra propagarsi come un vortice verso la zona anulare satinata soleil dove risplendono 8 diamanti montati su castoni ottagonali; le due lancette “feuille” sono scheletrate; il vetro protettivo è uno zaffiro che segue la curva della cassa, larga 30 millimetri e spessa 7,25 millimetri. Il modello con fasi di luna e calendario ha invece il quadrante blu disseminato di minuscoli cristalli – glitz – che lo fanno assomigliare a un cielo stellato; 8 diamanti con castoni circolari indicano le ore e la lunetta è arricchita da 26 brillanti.Bulova-Ladies-Diamonds

La cassa rotonda ha un diametro di 31,5 millimetri e uno spessore di 8,1 millimetri. La madreperla associata ai diamanti è protagonista assoluta negli altri due Ladies Diamonds fotografati.

Il modello bicolore ha la lunetta, la corona e le maglie centrali del bracciale in acciaio trattato IP oro rosa. Ha un diametro maggiore, 36 millimetri, rispetto alla media della collezione ma il suo spessore è piuttosto ridotto, 6,5 millimetri, e lo rende pratico e maneggevole.

Il quadrante in madreperla naturale fa da sfondo opalescente ai 12 indici in diamanti e alle lancette “feuille” con SuperLuminova. Il più piccolo tra i Ladies Diamonds misura 27 millimetri di diametro e 5,7 millimetri di spessore.

È qui fotografato nella versione con quadrante in madreperla nera dai riflessi iridescenti sulla quale risaltano i 4 brillanti e gli altri indici applicati; la carrure bombata e la corona a cipolla regalano a questo modello un sapore squisitamente rétro.

Il bracciale a tre file di maglie è lucidissimo e si lega alla cassa tramite l’unica ansa centrale.

Tutti i modelli Ladies Diamonds sono impermeabili fino a 30 metri, hanno il bracciale chiuso da una fibbia déployante con pulsanti di sicurezza, montano un affidabile movimento Citizen al quarzo e sono corredati di una garanzia internazionale valida tre anni.