Continua l’affascinante viaggio di Cartier nel suo passato, alla ricerca delle forme più originali e iconiche che hanno decretato il successo della maison creando al tempo stesso autentici miti nel campo del design e dell’eleganza da polso.

Reinterpretare il proprio passato è privilegio concesso soltanto a chi ha una grande storia da raccontare. Come Cartier, che all’inizio del Novecento scriveva alcune delle pagine più interessanti della storia dell’orologeria, intervenendo con idee innovative e assolutamente all’avanguardia nella complessa fase di passaggio dai modelli da tasca, retaggio di una produzione ottocentesca sempre più inadeguata a rispondere alle esigenze dello stile e del gusto del nuovo secolo, ai moderni orologi da polso. Orologi come il Santos o il Tank appartengono a quella intensa stagione creativa, fortemente segnata dalla creatività di Louis Cartier; vi appartiene anche l’orologio Tonneau, che con i primi condivide un messaggio forte e straordinario di rottura con il passato e di percezione di quella esigenza di cambiamento che proprio Cartier cinturino in pelle. In questo panorama, le creazioni di Louis Cartier rappresentavano una valida alternativa al passato e indicavano la strada del futuro, inaspettatamente esplosivo, tanto che all’inizio degli anni ‘30 il “sorpasso” degli orologi da polso su quelli da tasca – fino a tre decenni prima neppure immaginabile – era diventato realtà. Tra i tanti motivi alla base di questo sviluppo, sicuramente uno dei più importanti è legato alla maggiore versatilità degli orologi da polso; ma subito dopo viene lo stile inteso come l’insieme degli aspetti esteriori dei nuovi segnatempo finalmente non più celati all’interno di un taschino ma mostrati con giustificata vanità sul proprio polso. La ricerca formale acquistava a questo punto un peso importante sia come nuovo approccio creativo in orologeria sia come elemento stilistico di una singola creazione. La forma tonneau, in particolare, apparve nei cataloghi della Maison nel 1906, ad appena due anni di distanza dal Santos. Elegante ed eccentrica, ne portava avanti il messaggio …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA