Foto di Dario Tassa

Nel nome dell’orologio c’è lo spirito più autentico della Maison parigina, quel filo rosso che lega creazioni appartenenti a settori diversi come l’orologeria, la gioielleria, l’abbigliamento e altri ancora: è la volontà di esprimere, nella forma e nei contenuti di un orologio da polso, i codici stilistici di Chanel.

Esprimere lo stile e i codici di Chanel attraverso la storia e le creazioni di Mademoiselle. Intorno a questa regola, solo in apparenza semplice, la Maison parigina ripercorre alcune delle sue pagine più significative, reinterpretandone i segni fino a ricrearli di nuovo: è il segreto di un costante rinnovamento che lascia trasparire il suo punto di partenza per lanciare sfide nuove, sempre diverse.

Come la sfida racchiusa in una recente creazione orologiera, dal nome emblematico Code Coco: qui si tratta, appunto, dei codici stilistici di Coco Chanel, nei confronti dei quali l’orologio vuole essere un vero e proprio tributo. E allora, quale riferimento potrebbe essere più appropriato della celeberrima borsa 2.55? Una vera e propria icona dello stile Chanel, il cui fascino dura inalterato da oltre 60 anni! Mademoiselle la lanciò nel febbraio del 1955 – da qui la sigla che la contraddistingue – e da allora continua a essere una delle borse più desiderate ed eleganti nel panorama mondiale della moda.

A evocare questa storia straordinaria basta un semplice elemento: il fermaglio di chiusura della borsa, mademoiselle lock, che spicca sul quadrante rendendo immediatamente riconoscibile la sua appartenenza e fungendo da elemento di apertura e chiusura del nuovo orologio-bracciale. Lo stesso fermaglio, inoltre, permette di mostrare o di nascondere l’indicazione del tempo: in posizione verticale, infatti, copre parzialmente l’indicazione delle ore e dei minuti, alla quale è riservata la parte inferiore del quadrante, mentre lascia vedere il diamante incastonato nella parte superiore, introducendo un piccolo mistero; in posizione orizzontale, al contrario, mostra con chiarezza le due zone del quadrante, tra le quali diventa un elegante elemento di separazione.

Un diamante in alto, dunque, e un classico quadrante ore-minuti in basso: vale a dire la sintesi di un orologio e di un gioiello, che riporta la Maison Chanel su un terreno esplorato molte volte, dove si incontrano il design, la scelta e l’incastonatura delle pietre preziose, la magia della creatività e l’eleganza consueta di Chanel.

Vuoi continuare a leggere l’articolo CHANEL CODE COCO?Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA