Quattro orologi in serie limitata, che racchiudono aspetti diversi e complementari dell’orologeria Chanel, proposti nello speciale cofanetto édition noire. Ne fanno parte l’attualissimo J12, i due modelli con calibri di manifattura monsieur de Chanel e Boy·Friend Squelette e un iconico Première Rock

Colori tra i più amati da Mademoiselle, il nero racconta
un’eleganza sobria e raffinata, tanto da diventare un must per tante e diverse generazioni di donne e di uomini alla ricerca di uno stile unico e indiscutibile. L’orologeria non fa eccezione, e così a Baselworld 2019 la Maison parigina ha reso omaggio alla sua musa ispiratrice con un’edizione speciale di alcuni dei suoi modelli più attuali accomunati dalla scelta cromatica del nero. Un cofanetto con quattro orologi in serie limitata di 55 esemplari che hanno il merito di focalizzare l’attenzione su quattro espressioni diverse dello stile Chanel, quasi a voler fissare in un’immagine sola l’attualità del brand, raccontandola attraverso alcuni dei suoi contenuti più importanti: il percorso manifatturiero che negli ultimi anni ha aperto a Chanel le porte dell’Alta Orologeria, rappresentato dall’orologio maschile della collezione, Monsieur de Chanel, e dal Boy·Friend Squelette; l’incredibile percorso legato all’evoluzione tecnica e stilistica del J12, che proprio quest’anno è stato completamente rinnovato e rilanciato; infine, l’espressione più contemporanea del Première, primo orologio di Chanel e vera e propria icona dello stile della Maison.
Iniziamo dunque da Monsieur de Chanel. E’ l’orologio maschile di Chanel e il modello con il quale nel 2016 ha debuttato il Calibro 1, primo movimento di manifattura della Maison. Il progetto era nato almeno 5 anni prima, con la creazione di un apposito Dipartimento di Alta Orologeria all’interno della manifattura G&F Châtelain di La Chaux- de-Fonds, di proprietà di Chanel dal 1993, e con l’acquisizione di una quota capitale della manifattura di Romain Gauthier, strategica per la fornitura dei componenti speciali del nuovo calibro: un movimento meccanico a carica manuale, di 32 millimetri di diametro e 5,5 millimetri di spessore, con le due complicazioni integrate dell’ora saltante istantanea e dei minuti retrogradi a 240°, bilanciere a 28.800 alternanze orarie, doppio bariletto che assicura una riserva di carica di 72 ore, indicazione dei piccoli secondi; movimento che ha ottenuto due brevetti relativi al salto istantaneo di ora e minuti e alla possibilità di regolare la lancetta dei minuti sia in senso orario che in senso antiorario, ma che, soprattutto, ha aperto la strada a un corso del tutto nuovo dell’orologeria Chanel. Proposto inizialmente nelle versioni in oro e in platino, quest’anno il Monsieur de Chanel Édition noire si presenta dunque con una cassa in ceramica nera mat, dal forte accento contemporaneo. Stessa scelta cromatica per il quadrante, anch’esso con una finitura opaca, sul quale spicca l’ormai collaudata geometria delle indicazioni di ora saltante, minuti retrogradi e piccoli secondi. Gli altri materiali dell’orologio, disponibile nella …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA