Foto di Dario Tassa

Fin dal suo lancio, nel 2000, la collezione J12 ha dato forma alle diverse anime di Chanel. Ne ha interpretato, per la prima volta, lo spirito sportivo, superando al tempo stesso i rigidi confini tra maschile e femminile, esattamente come nella moda della grande Coco. Ma poi è andata oltre, sperimentando all’interno della linea ulteriori espressioni stilistiche, culminate nella femminilità assoluta dei J12 XS e osando attraverso le audaci interpretazioni rock di questi ultimi.

Se la libertà creativa è stata la chiave del successo della collezione, giustamente definita come un’icona dell’orologeria del 21° secolo, la sua modernità è fortemente legata alla scelta della ceramica high-tech, materiale assolutamente interessante per le sue caratteristiche di resistenza e di durata, così come per le sue doti estetiche, qui elevato come mai prima al rango di materiale prezioso; fondamentali anche i colori, nero o bianco, notoriamente i preferiti di Coco Chanel.

Ed ecco, nell’anno in cui la Maison francese festeggia il 30° anniversario del suo ingresso nel mondo dell’orologeria, alcune novità che vanno ad arricchire la collezione J12 e che ne confermano, ancora una volta, il carattere versatile e la capacità di esprimere i diversi modi di essere dello stile Chanel. Si inizia con un tema originale e giocoso, proposto nei Mademoiselle J12: qui la figura di Coco Chanel spicca al centro del quadrante, con le braccia che svolgono la funzione di lancette delle ore e dei minuti; la figura è stampata su vetro zaffiro e applicata sul quadrante laccato bianco o nero. In collezione troviamo infatti un modello in acciaio e ceramica bianca e un altro in acciaio e ceramica nera, entrambi disponibili con cassa di 38 millimetri di diametro, corona avvitata, ghiera girevole unidirezionale e un’impermeabilità di 200 metri.

Dotati di movimento meccanico a carica automatica con 42 ore di autonomia di marcia, i due orologi sono corredati di bracciale in ceramica high-tech nera o bianca, con tripla chiusura pieghevole in acciaio, e appartengono a due serie limitate di 555 esemplari.

Altra serie limitata per il J12 Graffiti, la cui ispirazione nasce dalla street art e ne interpreta il carattere contemporaneo. Protagonisti sul quadrante dell’orologio i numeri delle ore rodiati, scivolati verso il basso in ordine sparso, senza soluzione di continuità con la zona inferiore della lunetta. In collezione un modello con cassa di 38 millimetri di diametro e uno con cassa di 33 millimetri, entrambi in ceramica high-tech bianca e acciaio, con corona avvitata, quadrante laccato bianco e bracciale in ceramica con tripla chiusura pieghevole in acciaio, ovviamente impermeabili fino a 200 metri. Il modello più grande monta un movimento meccanico a carica automatica con 42 ore di riserva di marcia mentre quello più piccolo monta un movimento al quarzo di alta precisione; non cambiano, però, le funzioni: ore, minuti, secondi centrali e data. Per entrambi la serie è limitata a 1.200 esemplari.

Tra le novità della collezione J12 va annoverata, infine, l’interpretazione preziosa dei modelli XS, in assoluto gli esemplari più femminili della linea con una cassa di appena 19 millimetri di diametro: per tutti è previsto, infatti, un réhaut di diamanti – 32 diamanti con taglio brillante, per un totale di circa 0,27 carati – che illumina il nero del quadrante o esalta la luminosità del bianco, opportunamente protetto al di sotto del vetro zaffiro. Laccato nei due colori, il quadrante del J12 XS rimane un esempio perfetto di eleganza e sobrietà, con la sua originale divisione in 4/4, la scritta J12 perfettamente centrata lungo la linea verticale che congiunge le ore 12 alle ore 6, la firma Chanel in alto, la dicitura “Swiss Made” in basso e le lancette rodiate fissate al centro. Insieme ai diamanti, anche per questi J12 si rinnova la scelta in favore di acciaio e ceramica high-tech: il primo è utilizzato per la lunetta, la corona, il fondello e la fibbia; la ceramica per la cassa e il bracciale.

Quattro i modelli, in ceramica bianca o nera, con bracciale semplice oppure impreziosito da una fila centrale di diamanti incastonati su maglie in acciaio; in questo caso i diamanti sono 116, per un totale di circa 1,00 carato. Impermeabili fino a 30 metri, i piccoli J12 sono dotati di movimento al quarzo.