Breve excursus sui principali modelli che in modo più o meno esplicito celebrano un secolo di storia Citizen trascorso alla ricerca della perfezione tecnica e dell’innovazione tecnologica.

Presente in oltre 130 paesi al mondo all’insegna della filosofia concreta e positiva “Better starts now” – secondo le stesse parole della Casa, “non importa chi sei o cosa fai, è sempre possibile migliorare e ora è il momento di farlo” -, Citizen Watch Co. Ltd festeggia quest’anno il suo centesimo anno di attività. Nata a Tokio nel 1918 come costola del Shokosha Watch Research Institute, acquisisce l’odierna ragione sociale negli anni ‘30, nello stesso periodo in cui realizza il suo primo modello da polso. Gli anni seguenti trascorrono nella ricerca continua della perfezione tecnica e dell’innovazione tecnologica, con il prototipo di un segnatempo a carica solare presentato già nel 1976 fino ad arrivare alla realtà contemporanea che ci mostra un colosso dell’elettronica in grado di seguire il processo produttivo completo dei propri orologi – dalla progettazione alla realizzazione, all’assemblaggio finale dei vari elementi – nonché di coprire ampie fasce di mercato con i diversi marchi che fanno capo al Gruppo, dallo storico Bulova a Frédérique Constant, da Vagary a Smile Solar…

Oggi, in occasione dei suoi “primi” 100 anni, Citizen propone alcuni modelli che ben rappresentano l’eccellenza della sua produzione. Partiamo da due orologi esplicitamente celebrativi, il Satellite Wave-100th Anniversary Special Edition in edizione limitata a 1.500 esemplari – 50 per l’Italia – e il Bullhead – 100th Anniversary Special Edition: e questa volta la serie è limitata a 3.000 esemplari, dei quali 1.000 destinati all’Italia. Il primo fa parte di una collezione dotata di sistema di sincronizzazione satellitare, GPS, di ultima generazione; è infatti in grado di collegarsi in autonomia al satellite della zona di riferimento fornendo l’ora esatta locale e contemporaneamente quella di 40 città del mondo. La cassa è in SuperTitanio® – 5 volte più resistente del normale titanio – con finitura DLC nera opaca, con 48,5 millimetri di diametro e 18,25 millimetri di spessore e grado di impermeabilità garantito fino a 5 atmosfere di pressione. Particolare la sua architettura, con il corpo centrale rotondo serrato con 4 viti al centro di una struttura formata senza soluzione di continuità da fondello e anse mentre dalla carrure emergono i pulsanti cronografici scheletrati. Il quadrante è a tre livelli con finitura nera e una sorta di anello periferico “rosato” e spiralato, cristallo zaffiro con trattamento antiriflesso, lancetta delle ore a freccia, dei minuti a foglia e dei secondi a filo; per le prime due, trattamento “luminor” al centro così come per gli indici applicati. Il movimento Eco-Drive – un quarzo che, lo ricordiamo, è in grado di ricaricarsi una volta esposto a qualsiasi fonte di luce – è il calibro F990 con precisione di ±5 secondi al mese in assenza di ricezione del segnale e riserva di carica di 1 anno e mezzo che diventano 5 in modalità risparmio energetico “Save”, con l’indicatore del livello di carica sul quadrante insieme a quello della generazione di energia. Le funzioni previste dal Satellite System sono ricezione del segnale orario dai satelliti – con tolleranza 1 secondo ogni 10 milioni di anni! -, GPS, cronografo a 1/20 di secondo, secondo fuso orario, World Time – che, come abbiamo detto, fornisce l’orario di 40 città -, allarme.

Tra i modelli più iconici presentati quest’anno da Citizen figura sicuramente il cronografo Bullhead – 100th Anniversary Special Edition. Realizzato in acciaio con finitura IP “canna di fucile” – compreso il bracciale con maglie ad “H”, elementi centrali bombati e chiusura déployante -, ha un diametro pari a 44,5 millimetri e uno spessore di 15,3 millimetri nonché la classica configurazione con corona di regolazione al 12 e pulsanti cronografici a ore 11 e a ore 1; al 5 la corona che regola la ghiera girevole con scala tachimetrica interna al quadrante nero con cristallo zaffiro a effetto lente che ne aumenta la profondità e indici applicati e sfere a bastone argentati come le cornici dei 4 contatori: quelli cronografici di 60 minuti al 12 e 12 ore al 6, i secondi continui al 3, l’indicatore di livello di carica al 9. Il movimento Eco-Drive è in questo caso il calibro E210 con precisione di ±5 secondi al mese in assenza di ricezione del segnale e riserva di carica di 8 mesi mentre le funzioni riguardano il cronografo flyback e l’allarme, munito di lancetta a freccia arancione. Notevole infine il grado di impermeabilità per questo orologio, pari a 20 atmosfere di pressione.

Da un modello che possiamo definire “storico” a un simbolo dei nostri tempi, l’orologio con connessione Bluetooth disponibile sia nella misura prettamente maschile di 48 millimetri di diametro per 15,9 millimetri di spessore sia in quella unisex di 40,5 millimetri di diametro per 10,9 millimetri di spessore. In entrambi i casi, la cassa in SuperTitanio® con finitura DLC nera opaca è impermeabile fino a 100 metri ed è abbinata a un cinturino in poliuretano nero con chiusura ad ardiglione nonché a un quadrante il cui aspetto tridimensionale è aumentato dall’effetto lente del cristallo zaffiro; quadrante nero sul quale spiccano con grande evidenza gli elementi in verde brillante – la minuteria sul rehaut, le sfere a foglia ore e minuti semischeletrate con punta fosforescente, la lancetta dei secondi a filo e i vari indicatori di funzione -, mentre gli indici applicati sono argentati. Per quanto attiene alle differenze tra i due segnatempo, queste non riguardano solo le dimensioni ma anche le funzioni consentite dai due movimenti. Più complesso il modello maschile animato dal calibro W770, movimento Eco-Drive con precisione di ±15 secondi al mese in assenza di ricezione del segnale e riserva di carica di 12 mesi oppure 4 anni attivando la funzione di risparmio energetico “Save”, con indicatore del livello di carica sul quadrante al 2. Per quanto riguarda le funzioni, la connessione Bluetooth, con possibilità di registrazione su più smartphone e app dedicata compatibile con sistemi IOS e Android prevede chiamate in entrata, e- mail, notifiche messaggi, ricerca telefono/avviso perdita telefono, sincronizzazione dell’ora, cronografo con misurazione da 1 secondo a 60 minuti, allarme, doppio fuso orario, 24 ore, calendario perpetuo e indicatore del livello di luce. Stesso grado di precisione in assenza di segnale e stessa riserva di carica per il calibro Eco-Drive W410 che anima invece il modello unisex che rinuncia al cronografo e al doppio fuso orario ma svolge le medesime funzioni per quanto riguarda le chiamate in entrata, le e-mail, le notifiche dei messaggi, la ricerca telefono/avviso perdita telefono, la sincronizzazione dell’ora, l’allarme, il calendario perpetuo.
E concludiamo la nostra breve panoramica con il modello Eco-Drive One, l’orologio a “carica luce infinita” più sottile al mondo introdotto nel catalogo Citizen nel 2016 in occasione del quarantennale della tecnologia Eco-Drive, certificata “Eco Mark”, il cui prototipo risale come abbiamo detto al 1976. Animato dal calibro 8826 con precisione di ±15 secondi al mese e riserva di carica di 12 mesi, si tratta di un vero e proprio gioiello di tecnica miniaturizzata: tutti i movimenti della collezione sono infatti costituiti da 85 elementi sapientemente assemblati nello spessore di 1 millimetro. Sottilissima di conseguenza la cassa, solo 2,98 millimetri di spessore per 39 millimetri di diametro, che nella versione Black presentata in queste pagine prevede lunetta in Cermet – una lega avanzata di materiali ceramici e metallici ottenuta tramite combustione di una miscela di particelle composte come carburi metallici e nitruri – a finitura satinata e serrata con 4 viti alla cassa in acciaio con trattamento Duratect® – un brevetto Citizen che rende più robusta la superficie del metallo lasciando inalterate proprietà estetiche – DLC nero opaco – ma è disponibile anche la variante bicolore con finitura nera/rose gold IP – e fondello a pressione in Cermet che consente un grado di impermeabilità garantito fino a 3 atmosfere di pressione. Neri infine anche il quadrante, con cristallo zaffiro con trattamento antiriflesso, lancette sfaccettate di ore e minuti e indici a bastone argentati – o rose gold IP -, e il cinturino in pelle di coccodrillo con fibbia ad ardiglione.
 
Vuoi leggere tutto l’articolo? Abbonati a Orologi.it!
 
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA