La notte del 12 maggio scorso l’azienda di Giuliano Mazzuoli, orologiaio fiorentino famoso per aver creato Manometro e Contagiri, ha subito un gravissimo furto.

I ladri si sono introdotti nell’ufficio di Sambuca di Tavernelle disattivando il sistema di allarme per aprire la cassaforte e portare via l’intero contenuto.

Giuliano Mazzuoli ha raccontato di essersi trovato davanti a uno “scenario di guerra”: le stanze erano state completamente messe a soqquadro, la cassaforte era stata tagliata e svaligiata.

Non è la prima volta che la Casa fiorentina finisce nel mirino di malviventi: alcuni mesi fa sono stati portati via gli orologi dalla sua vetrina all’interno dell’Hotel Four Season di Milano.

Questa volta il valore del bottino è inestimabile, tra gli oggetti rubati c’erano anche pezzi unici destinati a un principe della casa reale araba e a un collezionista portoghese, oltre a orologi inviati all’Azienda per effettuare la periodica revisione.

Il recente furto è stato un attacco violento al cuore di Giuliano Mazzuoli e dell’omonima azienda, che nonostante tutto manterrà gli impegni presi in precedenza: consegnerà gli ordini fatti dai negozianti e restaurerà l’orologio della torre di Palazzo Vecchio, come promesso al Sindaco di Firenze.

Gli orologi trafugati sono esemplari particolari e difficilmente commerciabili per vie illegali; a chiunque fosse interessato all’acquisto di un orologio Giuliano Mazzuoli, Orologi Le Misure Del Tempo consiglia, come sempre, di rivolgersi solo ed esclusivamente ai concessionari ufficiali del marchio, ignorando offerte e annunci di dubbia provenienza.

Vuoi leggere altri articoli? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA