I nuovi modelli della linea Classima Lady di Baume & Mercier rappresentano un vero e proprio tributo alla lunga tradizione della casa svizzera che con le sue creazioni dedicate al mondo femminile ha lasciato un’impronta indelebile nella storia del design orologiero.

In occasione del SIHH 2019 Baume & Mercier ha lanciato otto nuovi modelli femminili realizzati in acciaio che vanno ad arricchire l’iconica collezione Classima Lady. Questi esemplari si caratterizzano per inedite soluzioni estetiche, per la proposta di diverse misure di cassa e sono disponibili sia con movimento automatico che con movimento al quarzo. Questi nuovi prodotti, tra i quali troviamo anche preziosi segnatempo arricchiti di diamanti, sono studiati per offrire al polso di ogni donna eleganza e raffinatezza espresse in un design sobrio ed essenziale e nella cura riservata ai dettagli, che conferiscono a ogni orologio un carattere unico. A questo si aggiunge la possibilità di scegliere tra tre diverse misure: al modello con la cassa di 31 millimetri di diametro si affiancano, infatti, le varianti da 27 millimetri e quelle da 34 millimetri. L’attitudine di Baume & Mercier nel trovare soluzioni estetiche in grado di interpretare al meglio i gusti del mondo femminile non ci meraviglia perché risale a molto tempo addietro. Siamo nel lontano 1869, infatti, quando Louis-Victor Baume regala a sua figlia Mélina un orologio da tasca in oro decorato con motivi floreali. Una novità per quei tempi perché, in pratica, non esistevano segnatempo da donna e quelli che venivano utilizzati non si differenziavano molto dai modelli maschili. La capacità dell’azienda di innovare è comunque, da sempre, insita nel suo DNA, fin da quando, nel 1830, i fratelli Louis-Victor e Célestin Baume aprono un’attività nel villaggio di Les Bois, nella regione del Giura svizzero. L’azienda si espande rapidamente e, fedele al suo motto “Accettare solo la perfezione, produrre soltanto orologi della più alta qualità”, ben presto si costruisce un’ottima reputazione proprio grazie alla creazione di esemplari d’eccezione e dotati di tecnologie all’avanguardia. Alla fine dell‘800 la Casa conquista anche i mercati esteri con l’inaugurazione di una filiale a Londra; partecipa a mostre e a fiere internazionali vincendo dieci Grand Prix e sette medaglie d’oro e un concorso di cronometraggio, organizzato dal Kew Observatory, con un orologio da tasca, dotato di un movimento con tourbillon, la cui precisione rimarrà imbattuta per oltre dieci anni. Nel 1918 il Direttore della Maison William Baume decide di avviare una partnership con Paul Mercier: nasce così, a Ginevra, il marchio Baume & Mercier, specializzato anche nella produzione di orologi da polso che, proprio in quel periodo, cominciano a eclissare quelli da tasca. Inoltre l’azienda si dedica alla creazione di modelli da donna che vengono realizzati come veri e …

Vuoi leggere la versione integrale dell’articolo? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA