Montblanc rende omaggio a uno dei più grandi alpinisti dell’era moderna con un nuovo modello della sua collezione 1858 Geosphere.

di Cesare Ruotolo

Disponibile dallo scorso ottobre in tutte le boutique Montblanc una nuova versione del 1858 Geosphere, un orologio in edizione limitata a 262 esemplari dedicato all’alpinista, esploratore e scrittore altoatesino Reinhold Messner. E come da consuetudine per Montblanc, la cifra relativa alla serie limitata ha un significato preciso: in questo caso, il numero 262 richiama la misura di 26.200 piedi, pari a 8.000 metri. Messner è stato infatti il primo uomo a raggiungere le 14 vette che sul nostro pianeta superano tale altezza sopra il livello del mare. Ma questa è solo una delle sue tante imprese. Dopo aver scalato l’Everest senza l’ausilio di bombole di ossigeno una prima volta nel 1978 e poi in solitaria nel 1980, ha infatti superato nel 1986, sempre senza ricorrere a ossigeno supplementare, la Seven Summits Challenge, uno dei traguardi alpinistici più ambiti in assoluto. Questi i termini della sfida: raggiungere, nel corso della propria “carriera” sportiva, ben sette tra le vette più alte del mondo, una per ogni continente – con l’America divisa in due, secondo l’uso anglosassone -; vette che possono variare, come nel caso della cosiddetta “lista Messner”, considerata la più difficile tra quelle possibili. La lista prevede la scalata del Monte Denali in Alaska per l’America del Nord; dell’Aconcagua in Argentina per il Sudamerica; dell’Elbrus in Russia per l’Europa; del Puncak Jaya in Indonesia – ed è questa la “variante Messner”: di solito viene considerato il più accessibile monte Kosciuszko, nel nuovo Galles del Sud, in Australia – per l’Oceania; del Vinson nella Regione Antartica per l’Antartide; del Kilimangiaro in Tanzania per l’Africa; dell’Everest, situato fra Cina e Nepal, per l’Asia.
Ecologista convinto, schierato da sempre per la salvaguardia e la tutela dell’ambiente (dal 1999 al 2004 è stato anche parlamentare europeo nelle file dei Verdi), Reinhold Messner è attualmente impegnato in numerose iniziative, tra le quali un interessantissimo circuito museale -Messner Mountain Museum – dislocato in 6 sedi tra il Sudtirolo e il bellunese e dedicato alla storia dell’alpinismo e alla cultura della montagna. È inoltre alla guida di un’associazione benefica, la Messner Mountain Foundation attiva dal 2005, che intende promuovere la scolarizzazione infantile nelle zone montane più povere del pianeta, nonché supportarne l’agricoltura locale e il turismo. Un progetto di educazione e sviluppo al quale Montblanc ha aderito con entusiasmo: ed è proprio all’apice di tale collaborazione creativa e stimolante che è nata l’idea di realizzare il 1858 Geosphere Messner in Edizione Limitata a 262 esemplari.
Un orologio perfettamente in tema con il nostro “eroe”, in quanto tutti i modelli della collezione 1858 sono concepiti come strumenti di supporto per le escursioni in montagna. Inoltre, sono caratterizzati da un’evidente ispirazione vintage, a partire dalla cifra 1858 che cita l’anno di fondazione della Minerva – rilevata da Montblanc nel 2007 -, e rimandano ai tasca e ai cronografi della storica Manifattura risalenti agli anni ’20-’30 del Novecento, l’epoca d’oro delle esplorazioni ad alta quota. In aggiunta a tutto ciò, il nuovo segnatempo appartiene in particolare alla linea Geosphere il cui “Spirit of Mountain Exploration” rievoca proprio la Seven Summits Challenge. Vediamo come. Presentata nel 2018 al Salon International de la Haute Horlogerie di Ginevra in occasione dei 160 anni dalla fondazione della Minerva, la linea 1858 Geosphere è caratterizzata innanzitutto da un’originale complicazione “ore del mondo”. Sui quadranti dei segnatempo, in corrispondenza del 12 e del 6, sono infatti presenti due dischi bombati con scala 24 ore che rappresentano, rispettivamente, l’emisfero nord e l’emisfero sud del nostro pianeta: e guardando attentamente i continenti, sarà possibile rilevare alcuni punti, evidenziati in rosso o in azzurro a seconda dei modelli, che rappresentano proprio le Seven Summits, alle quali è stato aggiunto anche …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?
ABBONATI ALLA RIVISTA

Vuoi leggere la rivista online? Sottoscrivi l’abbonamento digitale!
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA