Il catalogo Cyrus si arricchisce di un inedito modello Dual Time con movimento di nuova concezione progettato dal maître horloger e direttore tecnico della maison di Le Locle Jean-François Mojon.

di Cesare Ruotolo

Dal primo gennaio 1972 l’Unione Internazionale delle Comunicazioni ha sostituito l’acronimo GMT (Greenwich Mean Time) con la sigla UTC, che non è un vero e proprio acronimo ma una sorta di fusione tra l’inglese CUT (Coordinated Universal Time) e il francese TUC (Temps Universel Coordonné). Il significato, che in italiano traduciamo con Tempo Coordinato Universale o Tempo Civile, attiene sempre allo stesso concetto: prendere come riferimento globale, in quanto meridiano 0, il fuso orario di Greenwich – che è un sobborgo sudorientale di Londra – e aggiungervi o sottrarvi un certo numero di ore per calcolare tutti gli altri fusi delle città del mondo. Nonostante l’intervento dell’Unione Internazionale delle Comunicazioni, l’acronimo GMT è tuttora in voga ed è piuttosto raro che nel linguaggio comune venga sostituito con UTC. Le due sigle convivono pacificamente, ma con una predominanza netta da soprattutto in orologeria: quasi tutti i segnatempo con due o più fusi orari, destinati in particolare ai cosiddetti globetrotters per passione o per lavoro – ma non solo a loro -, sono indicati perlopiù come modelli con funzione GMT.
Non fa eccezione Cyrus, sofisticato brand svizzero indipendente con una propria Manifattura a Le Locle che vede tra i suoi personaggi chiave il celebre maestro orologiaio Jean-François Mojon. Un marchio che guarda al futuro, forte della propria tecnica d’avanguardia e di un’estetica anticonvenzionale, ma che nelle sue creazioni riesce a trovare una magica sintesi tra tradizione e innovazione, con quest’ultima tesa sempre e comunque al più alto livello possibile. Dopo i modelli solo tempo, i cronografi, gli svegliarini, le affascinanti complicazioni tridimensionali con fasi di Luna o di Marte (!) e lo scenografico tourbillon verticale, è ora la volta di un inedito segnatempo con funzione GMT, personalizzata con l’aggiunta di una complicazione retrograda.
Disponibile in 3 varianti, ognuna in edizione limitata a 50 esemplari, il Klepcys GMT Retrograde è dunque un orologio di forte identità e notevole impatto che introduce all’interno del catalogo Cyrus importanti elementi innovativi. Per quanto concerne la tecnica d’avanguardia, presenta un movimento automatico di nuova concezione, con doppio fuso orario retrogrado di leggibilità immediata e grande praticità, che è opera naturalmente di Jean-François Mojon; per quanto riguarda invece l’estetica anticonvenzionale, la consueta cassa a cuscino con anse allungate è sempre la stessa ma adotta misure ridotte, pari a 42 millimetri di diametro per 13,9 millimetri di spessore; inoltre, per la prima volta, può vantare un grado di impermeabilità garantito fino a 10 atmosfere di pressione. Strutturata ergonomicamente, formata da 26 elementi e forgiata in titanio grado 5, risulta molto leggera sul polso e, come abbiamo detto, è disponibile in 3 varianti a finitura lucida/satinata …

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?
ABBONATI ALLA RIVISTA

Vuoi leggere la rivista online? Sottoscrivi l’abbonamento digitale!
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA