Se ne riconoscono due tipi:
DEFORMAZIONE ELASTICA – quella subita da un corpo che, al cessare dell’azione deformante, riprende la sua forma originaria: ad esempio, quella di una molletta d’acciaio o della molla motrice che ha subìto il giusto trattamento termico (tempera e rinvenimento) o meccanico.
DEFORMAZIONE PERMANENTE – quando il corpo, dopo la deformazione, non riprende la sua forma primitiva: in orologeria ciò può verificarsi sia nella molla motrice che in una molletta che, con l’uso prolungato, sia stata ripetutamente sottoposta ad azione deformante.

« Back to Glossary Index