Nello scappamento ad àncora: azione del dente della ruota di scappamento sul piano di impulso della leva che ha l’effetto di spostare angolarmente l’àncora che, a sua volta, comunica – tramite la forchetta – l’impulso al bottone del disco e quindi al bilanciere. L’angolo di impulso dell’àncora va dagli 8° ai 10° a seconda della qualità dello scappamento. Minore è l’angolo d’impulso, meno risulta disturbato l’isocronismo del bilanciere.

« Back to Glossary Index