In questa molla la sua spira esterna, quando è fuori dal bariletto, presenta un giro in senso inverso a quello delle spire centrali. A parità di dimensioni eroga più forza della molla normale in forma di spirale presentando un minor numero di giri di avvolgimento permanente perché il giro rovescio, nella formula per il calcolo della forza della molla, viene sottratto al numero di giri avvolti in senso normale. Non è temperata e rinvenuta ma incrudita a freddo. La lega con la quale viene costruita contiene ferro-nichel-cromo con l’aggiunta di cobalto, molibdeno e glucinio. È inossidabile ed ha un limite di rottura superiore a quello delle vecchie molle temperate e rinvenute che ha sostituito a partire dal 1945.

« Back to Glossary Index