Formato da due pignoni posti sullo stesso asse, di solito uno con un passo diverso dall’altro. Il suo perno inferiore ruota in una posizione stabile nella platìna, quello superiore gira in una bascula mobile che lo può far inclinare mandandolo ad ingranare con una ruota. Trova impiego nel contaminuti continuo o come conduttore in un certo tipo di cronografo, detto appunto “a pignone oscillante”.

« Back to Glossary Index