Durante il disimpegno della leva dell’àncora dal dente della ruota di scappamento, la ruota di scappamento stessa è costretta a compiere un piccolo angolo di retrocessione (0°,15’) dovuto alla inclinazione della leva per l’angolo di tiraggio: questo è il “rinculo geometrico”. La ruota di scappamento, poi, continua a girare per inerzia sempre in senso contrario (“rinculo meccanico”), sinché la forza motrice che anima la ruota non supera quella dell’inerzia stessa, momento nel quale la ruota riprende a girare in senso normale. L’ulteriore piccolo angolo di retrocessione (da 0° a 0° e 20’) dipende sia dal peso della ruota di scappamento, che si cerca appunto di costruire la più leggera possibile, che dalla velocità con la quale avviene il disimpegno.

« Back to Glossary Index