Spirale costruita con una complessa lega di acciaio, nichel, cromo, tungsteno, manganese, vanadio, molibdeno e da terre rare. Ha un basso, se non addirittura nullo, coefficiente termoelastico alle temperature alle quali è soggetto l’orologio. Poiché la fusione della lega è, ancor oggi, dipendente da una certa imponderabilità dei risultati, a seconda del coefficiente termoelastico ottenuto dalla fusione della lega si distinguono spirali compensatrici di 4/5 qualità diverse: la migliore è la prima qualità.

« Back to Glossary Index