Bassano del Grappa (VI), Le più belle auto della storia si riuniscono anche quest’anno dal 21 al 24 giugno con partenza da Bassano del Grappa in occasione de La Leggenda di Bassano – Trofeo Giannino Marzotto, una gara di regolarità unica perché riservata esclusivamente a vetture Sport-Barchetta costruite fino al 1960, inserita nel calendario internazionale FIVA (Fédération Internationale des Vèhicules Anciens) e ASI (Automotoclub Storico Italiano) e che per il terzo anno si è aggiudicata il premio “La Manovella d’Oro” quale migliore manifestazione internazionale dopo i successi del 2015 e 2016.

Lo spettacolo delle Dolomiti lungo le strade più belle, equipaggi provenienti da tutto il mondo con 14 diversi paesi rappresentati, auto da sogno dal valore storico inestimabile, “La Leggenda di Bassano” anche per l’edizione 2018 si preannuncia un appuntamento imperdibile, in particolare per quel clima di amicizia e di festa che rende questa gara unica nel suo genere. Eberhard & Co. www.eberhard-co-watches.ch si riconferma Partner e Official Time Keeper di questo bellissimo evento: i prestigiosi orologi che la Maison mette in palio per i vincitori sono il premio più ambito per i partecipanti (ai vincitori andranno in questo caso due orologi “Tazio Nuvolari Solo Tempo”). E’ confermata e attesissima inoltre la presenza del due volte campione del mondo di rally Miki Biasion, di origine bassanese appunto, Brand Ambassador della Maison, che formerà un equipaggio speciale insieme all’ AD di Eberhard Italia, Mario Peserico.

“La Leggenda di Bassano” rappresenta per Eberhard uno degli appuntamenti più importanti all’interno del calendario di eventi legati alle auto d’epoca. La passione che lega il brand e le vetture più belle nasce nel 1992, quando la Maison divenne Cronometro Ufficiale e Sponsor del Gran Premio Nuvolari, dopo aver dedicato ad uno dei più grandi piloti di tutti i tempi la speciale collezione di cronografi “Tazio Nuvolari”, ideata e realizzata in base a una filosofia progettuale che ha come riferimento la strumentazione delle auto da corsa dell’epoca.

Questa collezione si rinnova continuamente e si arricchisce di preziose referenze anno dopo anno. La novità più recente è rappresentata da: “Nuvolari Legend”: cronografo automatico dal sapore retrò caratterizzato da un nuovo quadrante nero con scala tachimetrica centrale a chiocciola in Km/h, un cinturino in cuoio anticato che conferisce all’orologio un particolarissimo look “vissuto” e un fondo trasparente in vetro zaffiro che permette di ammirare il movimento. Disponibile in due dimensioni 39.5 mm o 43 mm.

Il parterre di assoluto prestigio della gara comprende anche Prisca Taruffi, giornalista e campionessa italiana di Rally, figlia del celebre pilota e collaudatore Piero Taruffi, la “Volpe argentata”, di cui proprio quest’anno ricorrono i 30 anni dalla scomparsa. Sarà presente anche il Conte Paolo Marzotto, Presidente del Comitato d’Onore della manifestazione che annovera, oltre allo stesso Biasion, anche il Presidente del Museo “Bonfanti-Vimar” Massimo Vallotto e il famoso storico e curatore della “Galleria del Motorismo, Mobilità ed Ingegno Veneto” Nino Balestra.

Gradito ritorno a bordo de “La Leggenda” anche per Francesca Cavallin, attrice bassanese che ha recitato nella fiction televisiva RAI “Di padre in figlia”, ambientata nelle Distillerie Poli, location particolarissima dove si chiuderà la gara.

La partenza è prevista per venerdì 22 giugno alle ore 12.30. La prima tappa, di 180 km, farà sfilare le vetture per Bassano prima di raggiungere la stupenda Asiago. Da qui si passerà poi in Trentino, attraverso un panoramico tratto per poi raggiungere Bolzano. Il giorno successivo la seconda tappa di 320 km metterà alla prova auto e piloti e toccherà la Val Badia e Dobbiaco sconfinando in Friuli Venezia-Giulia, un percorso durissimo che si concluderà ad Alleghe in serata. La terza e ultima tappa toccherà le Dolomiti Bellunesi, Feltre e Monte Grappa, la carovana scenderà poi verso Bassano del Nuvolari Legend Novità 2018 Grappa per la tradizionale sfilata fino a Piazza Libertà, dove le vetture sosteranno per farsi ammirare in tutto il loro splendore.

Numerosi i “gioielli” in gara, tra cui la Ferrari 166 MM del 1950, vettura all’origine del termine “barchetta”. La Leggenda di Bassano è una vetrina itinerante di pezzi unici, auto che hanno fatto la storia e che rappresentano vette inarrivabili di tecnica e design.