Foto di Dario Tassa

La straordinaria collezione di Fortis Aviatis dimostra che l’assoluta chiarezza delle informazioni è un requisito fondamentale per un orologio da aviatore, un presupposto che rimane valido anche per un quadrante denso di complicazioni come quello del Daybreaker Recom, esclusivo cronografo automatico con funzione sveglia e UTC/GMT, nonché del modello Aeromaster Stealth Chronograph, altro elemento di spicco della linea. Su Orologi.it parliamo approfonditamente di questi esemplari Fortis Aviatis dedicati ai piloti professionisti e non solo.

In oltre un secolo di storia – 1912 l’anno di fondazione in quel di Grenchen -, Fortis ha rifornito oltre 60 aeronautiche militari in tutto il mondo con i suoi segnatempo speciali dedicati all’aviazione. Oggi, in prima linea nell’Aviatis Collection troviamo il Daybreaker, un esclusivo cronografo automatico con funzione sveglia e UTC/GMT, il che lo rende unico nel suo genere e un prezioso strumento al polso di un pilota.

Nonostante il dilagare delle tecnologie digitali nell’abitacolo di un velivolo, infatti, un orologio da aviatore, anche se meccanico e quindi analogico, non sarà mai un oggetto obsoleto. Ma per essere completamente affidabile, oltre a garantire massima resistenza in situazioni estreme, deve rispondere a un requisito fondamentale, la leggibilità immediata del quadrante anche con un solo sguardo: sul fondo chiaro o scuro le informazioni devono risaltare in modo netto, grazie anche al cristallo zaffiro con trattamento antiriflesso su entrambi i lati, e in qualsiasi condizione di luce, in virtù dell’ampio uso di materiale luminescente.

Qualità che il Daybreaker, naturalmente, rispetta in pieno. Introdotto, nella sua versione datata 2012, in occasione del centenario della Casa – che tra i suoi “record” vanta anche il primo modello automatico da polso prodotto in serie, negli anni ‘20 del ‘900 -, è un orologio sofisticato, composto da oltre 500 elementi meccanici miniaturizzati, e ha la sua origine in un celebre cronografo automatico con sveglia brevettato da Fortis nel 1998.

Vuoi continuare a leggere l’articolo FORTIS Aviatis: leggibilità immediata? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA