Un ponte sospeso fra l’arte ed il tempo.

Depositaria di una storia costellata di creazioni originali, la Manifattura Girard-Perregaux rielabora costantemente le proprie formule orologiere, creando ponti fra passato, presente e futuro. Erede diretto del modello originale lanciato nel 1975, il Laureato Flying Tourbillon Squelette 42mm è contraddistinto dal design del movimento tourbillon a carica automatica e rivela la grandezza della sua potente architettura, incarnando valori ed aspirazioni di un’intera generazione alla ricerca della perfezione.

Desiderosa di proiettare nel futuro la propria visione dell’orologeria tradizionale, la Manifattura Girard-Perregaux interpreta la propria immagine orologiera contemporanea proponendo strumenti che, come il Laureato Flying Tourbillon Squelette, sanno anticipare il presente pur rimanendo conformi alla propria storia iniziata nel 1791.

Trasparenza della meccanica

Audace, con il suo design caratteristico sottolineato dalla lunetta ottagonale, il Laureato si impone da pioniere tra le grandi creazioni del design orologiero. Ma – circostanza meno nota – questa icona di stile vanta anche un’inclinazione naturale per la perfezione cronometrica. Lanciato nel 1975, con un “cuore” di quarzo ultra­ preciso che vibrava ad una frequenza di oscillazione poi divenuta lo standard del settore (32.768 Hz), il Laureato era uno degli orologi da polso con le prestazioni migliori del momento.

Per puntare costantemente all’eccellenza ed inserirsi nella continuità storica della Manifattura, gli orologiai incaricati di creare il Laureato Flying Tourbillon Squelette hanno scelto una cassa da 42 mm di diametro realizzata in oro rosa o oro bianco 18 carati, abbinata ad un bracciale di design contemporaneo modellato nello stesso metallo. Questo insieme architettonico, facilmente riconoscibile anche da lontano, ospita un magnifico calibro meccanico di Manifattura a carica automatica regolato da un tourbillon volante.

Fra potenza e leggerezza

Per svelarne la grande finezza, ma anche per rammentare come la trasparenza faccia parte dei codici estetici cari alla Maison fin dalle origini, gli artigiani della Manifattura hanno alloggiato – all’interno di una carrure dalle ricercate finiture lucide e satinate – un calibro di dimensioni notevoli (14 1/2 linee, equivalenti a 32,5 mm di diametro), referenza GP09520-0001, del quale sono stati traforati la platina, i ponti e la massa oscillante del sistema di carica automatica.

Questa elegante e moderna scheletratura, le cui delicate finiture sono visibili attraverso il lato frontale e il fondo trasparente in vetro zaffiro, è eseguita a mano da artigiani esperti e permette allo sguardo dell’osservatore di tuffarsi al centro della meccanica per scoprire la parte essenziale dei 262 componenti di questo movimento realizzato dalla Manifattura.

II design contemporaneo ed affascinante di questo movimento, realizzato a mano secondo gli standard più elevati, è opportunamente sottolineato dal lavoro di smusso degli spigoli di ogni elemento di questa composizione meccanica, che sembra fluttuare nel cuore della carrure. lnfine, per offrire a questo “cuore” la sua piena dimensione di scultura cinetica, il quadrante, è ridotto alla sua espressione più semplificata e consiste unicamente nell’anello delle ore con indici e logo d’oro applicati. Questo sfondo minimalista, abbinato al trattamento in PVD nero delle parti fisse del calibro, consente la perfezione visiva del rotismo ed assicura al tourbillon di conquistare una posizione centrale in questa scenografia che occupa appena qualche centimetro quadrato.

Con le sue proporzioni ideali, il design contraddistinto da purezza e leggibilità e l’affascinante trasparenza, il Laureato Flying Tourbillon Squelette s’impone come punta di diamante della collezione Laureato.