Location d’eccezione, al Circo Massimo, per la dodicesima tappa del Longines Global Champions Tour. Dopo aver debuttato nella città eterna nel 2015, il prestigioso circuito internazionale di cui Longines è Title Partner e Timekeeper ufficiale, è tornato per la prima volta nell’antico circo romano, proprio dove 2000 anni fa si svolgevano le corse dei cavalli.

Quattro giorni di gare seguite da un folto pubblico, culminate nella giornata di sabato 11 con il Longines Global Champions Tour Grand Prix di Roma, vinto dalla campionessa svedese Malin Baryard-Johnson in sella a H&M Indiana, davanti al tedesco Christian Ahlmann e all’olandese Harrie Smolders, rispettivamente al secondo e terzo posto.

In gara, tra i tanti cavalieri e amazzoni provenienti da tutto il mondo, gli italiani Alberto Zorzi, Lorenzo de Luca ed Emanuele Gaudiano.

Orologio Ufficiale della tappa italiana del Longines Global Champions Tour The Longines Master Collection. La vincitrice è stata premiata dal Vice Presidente Sales di Longines Xavier Ligero con un elegante esemplare in acciaio di 34mm di diametro, con quadrante in madreperla, indici di diamanti, indicazione delle fasi lunari e data a lancetta a ore 6, equipaggiato con un movimento automatico sviluppato in esclusiva per Longines: il calibro L899.