Foto di Greubel Forsey

Presentato lo scorso gennaio in occasione del Salone Internazionale dell’Alta Orologeria di Ginevra, il Différentiel d’Égalité è il primo segnatempo a integrare la “quinta invenzione” di Greubel Forsey e il primo modello in assoluto della collezione con l’indicazione dei secondi morti. Su Orologi.it un approfondimento sulle caratteristiche dell’orologio e sulle sue funzionalità basate su un differenziale sferico che assicura una distribuzione costante di energia dal bariletto all’organo regolatore ottimizzando la precisione di marcia durante tutte le 60 ore della riserva di carica.

Nel linguaggio di Greubel Forsey le “invenzioni” rappresentano la parte più importante, se non la vera ragion d’essere, del percorso creativo avviato nel 2004 da Robert Greubel e Stephen Forsey. Appassionati di orologeria, si sono infatti posti come obiettivo prioritario la ricerca di meccanismi innovativi, capaci di migliorare le performance delle complicazioni esistenti, nonché di dare spazio alla creatività in un campo dove la tecnica non sembra lasciare alcun varco in questa direzione. Eloquente, in proposito, il motto che accompagna il nome del brand: Art & Invention.

Se dunque questo è lo spirito che pervade l’intera collezione creata in questi anni dalla Maison di La Chaux-de-Fonds, il tema specifico delle invenzioni ha fatto sì che per ognuno di noi diventassero familiari espressioni quali Double Tourbillon 30° (1a Invenzione), Quadruple Tourbillon (2a Invenzione), Tourbillon 24 Secondes (3a Invenzione), Double Balancier (6a Invenzione) e Mechanical Computer (7a Invenzione); queste ultime sono, infatti, le invenzioni che hanno trovato finora un’applicazione concreta in un orologio della collezione Greubel Forsey, alle quali quest’anno si è aggiunto il Différentiel d’Égalité.

Nel novero globale delle Invenzioni Greubel Forsey il Différentiel d’Égalité rappresenta la quinta invenzione, presentata per la prima volta nel 2008 e poi riproposta in una forma più avanzata, come prototipo dimostrativo, durante il Salone di Ginevra 2010. E quest’anno, finalmente, sempre nell’ambito del Salone ginevrino, è arrivato l’orologio vero e proprio, che sarà realizzato in una serie di 33 esemplari con cassa in oro bianco.

Vuoi continuare a leggere l’articolo GREUBEL FORSEY: LA RICERCA DELLA PRECISIONE?Abbonati a Orologi.it!
ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA