Con i nuovi modelli da uomo Eryx, orologi animati da movimento automatico che vantano un’estetica inedita e molto raffinata, tanto da essere stati scelti come protagonisti di un particolare viaggio in giro per il mondo immortalato da uno dei fotografi più talentuosi del momento, l’artista britannico Martin Parr.

Gucci arricchisce la sua offerta rivolta ai polsi maschili presentando cinque nuovi orologi automatici dotati di una cassa del diametro di 40 millimetri.

Come sempre, il design che caratterizza queste proposte è originale e sorprendente ed è reso ancora più speciale perché abbinato ai simboli rappresentativi della Maison: il serpente, che da decoro per il quadrante si trasforma nella lancetta con funzione GMT, la G intrecciata e l’ape, motivo distintivo che ritroviamo in bella vista sul fondello.

Ma c’è di più: questi segnatempo, come del resto tutta la produzione nata sotto la guida del direttore artistico Alessandro Michele, propongono un’estetica ricca di riferimenti al passato e di svariati rimandi culturali, secondo quell’approccio creativo che coinvolge qualunque prodotto firmato da Gucci, compresi, appunto, gli orologi, gli accessori maschili per eccellenza. Non meraviglia dunque che proprio questi modelli siano stati scelti come protagonisti della campagna social #TimeToParr, un viaggio fotografico, a cura del documentarista britannico Martin Parr, appositamente pensato per Instagram.

Questi esemplari sono stati immortalati in scene di vita quotidiana ambientate in location situate in ogni parte del mondo, tutte molto significative per la Maison tanto da essere definite “Gucci Places”: Chatsworth House nel Derbyshire, Bibo a Hong Kong, Waltz a Tokyo, la Biblioteca Angelica a Roma, la Maison Assouline a Londra, il Los Angeles County Museum of Art a Los Angeles, il Castello Sonnino a Montespertoli (Firenze), il Gucci Garden a Firenze e il Dapper Dan Atelier ad Harlem (New York).

Ne è nato una sorta di diario visivo durante il quale lo stile ironico e inconfondibile dell’artista interpreta questi nuovi orologi, insieme ai modelli delle linee G-Frame, G- Timeless e al Marché des Merveilles Secret Watch.

Martin Parr, che è anche un collezionista di immagini e di oggetti, compresi gli orologi, è …
 
Vuoi leggere tutto l’articolo? Abbonati a Orologi.it!
 
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA