Foto di Harry Winston

Il “re dei diamanti”: così veniva chiamato il gioielliere Harry Winston grazie alla sua profonda conoscenza delle pietre preziose e alla sua abilità nel lavorarle per realizzare pezzi unici. Ancora oggi la Casa prosegue questo straordinario percorso creativo, anche nel mondo dell’Alta Orologeria con la proposta di esemplari assolutamente esclusivi. Su orologi.it presentiamo lo straordinario modello Midnight Precious Weaving Automatic 42mm, con cassa in oro bianco e un quadrante raffinato, luminoso e, soprattutto, molto originale.

È da oltre tre quarti di secolo che Harry Winston è un punto di riferimento a livello internazionale in materia di alta gioielleria e di alta orologeria. Tutto è iniziato agli inizi del ‘900, quando il fondatore della Maison emigrò dall’Ucraina verso gli Stati Uniti insieme ai suoi genitori. Jacob Winston, il padre, aprì una piccola oreficeria a New York aiutato dal figlio Harry. Addirittura si racconta che quest’ultimo, all’età di soli 12 anni, riconobbe, presso un monte di pietà dell’epoca, uno smeraldo da 2 carati e lo acquistò per la modica cifra di 35 centesimi per poi rivenderlo solo pochi giorni dopo a ben 800 dollari.

Un fiuto imprenditoriale non da poco, dunque, ma anche una certa dose di creatività che nel 1932 lo porta ad aprire, sempre a New York, la sua prima gioielleria. Il vero successo arrivò dopo l’acquisizione della collezione di gioielli appartenuti ad Arabella Hungtington, moglie del magnate delle ferrovie Hanry Huntington: tale collezione, della quale facevano parte pezzi provenienti principalmente da oreficerie parigine, era considerata una delle più prestigiose del mondo.

Ritenendo, però, che questi gioielli fossero un po’ fuori moda, Harry Winston, grazie alla sua straordinaria abilità tecnica, li trasformò rendendoli più attuali. Questo segnò, come dicevamo , il suo eccezionale esordio nel settore, tanto da diventare uno dei gioiellieri più famosi e apprezzati a livello internazionale e tanto da essere citato anche nella canzone “Diamonds Are a Girl’s Best Friend”, cantata da Marilyn Monroe nel film “Gli uomini preferiscono le bionde”, e nel libro di Lauren Weisberg “Chasing Harry Winston”.

Vuoi continuare a leggere l’articolo HARRY WINSTON: MAESTRI D’ARTE?Abbonati a Orologi.it!
ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA