Misura ridotta per il Big Bang Unico, ora disponibile in versione 42 millimetri e dunque ancora adatto a un pubblico maschile ma anche a polsi più sottili come quelli delle signore; espressamente dedicate all’universo femminile, invece, le nuove proposte della Linea Big Bang One Click Italia Independent realizzate in collaborazione con il brand che fa capo direttamente a Lapo Elkann, alfiere di un “made in italy 2.0””.

Rivoluzione in atto per il Big Bang Unico, un modello fino a oggi tipicamente maschile in virtù del suo diametro oversize pari a 45 millimetri. La nuova proposta di Hublot tende infatti ad allargare il parco utenti di questo celebre cronografo, “ripensato” ora in versione unisex e dunque con proporzioni ridotte, in particolare per quanto riguarda il diametro che si ferma a 42 millimetri mentre lo spessore, che prima era di 15,45 millimetri, passa a 14,50 millimetri.

Questo ha implicato, necessariamente, lo sviluppo di un nuovo movimento automatico, un’evoluzione dello “storico” calibro UNICO – primo movimento di manifattura lanciato nel 2010 e ospitato dal 2013 nella cassa del Big Bang, dando il via alla collezione Big Bang Unico – reso disponibile in una misura inedita.

Il passaggio dal calibro HUB1242 al calibro HUB1280 – anche in questo caso progettato, sviluppato e assemblato dagli ingegneri, dai micromeccanici e dagli orologiai Hublot nei laboratori di Nyon – ha comportato, a fronte delle stesse funzioni di cronografo flyback – e dunque azzerabile immediatamente – con doppia frizione, ruota a colonne visibile lato quadrante a ore 6 e data al 3, una riduzione dello spessore dell’intero meccanismo, mentre il diametro di 30 millimetri è rimasto invariato.

La riduzione dello spessore è stata possibile grazie all’impiego di un meccanismo di carica automatica più sottile, con un doppio invertitore a sfere al posto del tipico sistema Pellaton; una sostituzione “strategica” che rientra in un progetto di architettura completamente ridisegnata – 4 brevetti registrati – che aumenta il numero dei componenti del movimento da 330 a 354, tra i quali i rubini che passano da 38 a 43. Per quanto riguarda invece le caratteristiche principali comuni ai due movimenti, ricordiamo le 72 ore di autonomia di marcia e la frequenza di oscillazione del bilanciere, pari a 28.800 alternanze orarie, 4 Hz.

Tornando alla cassa, la nuova versione da 42 millimetri presenta lo stesso grado di impermeabilità del modello oversize, ovvero 10 atmosfere di pressione, ed è disponibile in più varianti, tutte con finiture lucide/satinate: in titanio, in titanio con lunetta in ceramica nera, in King Gold – lega esclusiva che la Manifattura di Nyon ha ottenuto aggiungendo all’oro rosso una piccola percentuale di platino (5%), esaltandone così la lucentezza -, in King Gold con lunetta in ceramica nera. Cassa che mantiene naturalmente la rigida forma tonneau, con le estremità “ripiegate” a integrare i 2 lembi del cinturino e la specifica costruzione stratificata, del tipo a “sandwich”, che prevede che tra la lunetta munita di 6 viti in titanio a forma di “H” e il fronte della cassa sia stato frapposto una sorta di anello in resina composita nera che sporge sulla carrure con due piccole “alette” percorse da viti.

Altri elementi caratteristici di questi nuovi orologi unisex …
 
Vuoi leggere tutto l’articolo? Abbonati a Orologi.it!
 
ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA