Al lancio dei nuovi orologi da donna della Linea Presage Cocktail di Seiko che prendono ispirazione dai drink più apprezzati al mondo e vantano un design curato in ogni dettaglio, oltre a movimenti meccanici di qualità.

La nuova collezione Presage Cocktail di Seiko, dedicata ai polsi femminili, si ispira all’affascinante mondo dei cocktail bar con orologi realizzati in acciaio e caratterizzati da quadranti particolari, ognuno dei quali rende omaggio ai drink più famosi e sapientemente preparati dal maestro Hisashi Kishi, bar tender e proprietario dello Star Bar, che si trova nel cuore del quartiere di Ginza a Tokyo. Ed è proprio a Ginza che inizia la storia del marchio, precisamente nel 1881, quando il giovane Kintaro Hattori apre un laboratorio specializzato nella vendita e nella riparazione di segnatempo. Undici anni dopo, nel 1892, fonda la manifattura Seikosha – che nel 1924 prenderà il nome di Seiko – e realizza il suo primo orologio da parete al quale segue, nel 1895, un segnatempo da polso. Circa mezzo secolo più tardi, la Casa conquista un primato assoluto con l’introduzione nel mondo dell’orologeria della tecnologia al quarzo e a questo segue il lancio dell’orologio Kinetic, che auto produce, tramite il movimento del polso, l’energia che dà vita al movimento elettronico. Nel corso del tempo la ricerca della Manifattura che progetta e realizza in-house tutti i componenti degli orologi, non si è mai fermata, continuando con la messa a punto dello Spring Drive, un movimento che regola un meccanismo azionato da una molla, con il supporto di una tecnologia di alta precisione funzionante senza batteria né altre fonti di energia esterna. La tendenza all’innovazione e a inventare soluzioni tecniche all’avanguardia non vuol dire, però, che l’azienda giapponese non si avvalga per le sue creazioni anche di movimenti meccanici tradizionali, come dimostrano proprio gli orologi della collezione Presage Cocktail che presentiamo in queste pagine, tutti animati dal calibro 4R35, un movimento automatico con l’opzione di carica manuale. Così è nel modello che prende il nome dal cocktail Kir Royal, con …

Vuoi leggere la versione integrale dell’articolo? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA