Foto di Longines

Dalla proficua collaborazione tra Kate Winslet, attrice britannica Premio Oscar nel 2009 nonché Ambasciatrice d’Eleganza Longines dal 2010, e la Maison di Saint-Imier, un esclusivo modello celebrativo per i sessant’anni della collezione Flagship.

Azienda solida e ben rappresentativa dell’industria orologiera svizzera, nella quale occupa un posto di rilievo, Longines è presente in oltre 150 paesi in tutto il mondo e può contare su una gloriosa storia, essendo stata fondata nel 1832 a Saint-Imier – dove tuttora risiede -, e su una dinamica realtà contemporanea in seno a una grande famiglia come lo Swatch Group.

Inoltre, pur vantando una consolidata tradizione sportiva, in particolare come cronometrista in numerosi campionati internazionali, nel corso della sua lunga avventura nell’universo delle lancette non ha mai trascurato, nella realizzazione dei propri segnatempo, una personale e originale ricerca estetica.

Ne è dimostrazione la collezione Flagship che, nata nel 1957, proprio per il suo stile elegante e raffinato ha riscosso da subito un grande successo, diventando negli anni un vero e proprio evergreen; successo che grazie all’ampia scelta di versioni e varianti riscuote ancora oggi, in particolare all’interno della linea Heritage che, omaggiando gli esemplari storici più significativi, viene considerata dalla stessa Maison la “quintessenza dello stile classico”.

Nata, come abbiamo detto, nel 1957, la collezione Flagship festeggia quest’anno il suo sessantesimo compleanno. E per celebrare l’avvenimento Longines presenta un modello d’eccezione, il Flagship Heritage 60° Anniversario 1957-2017.

Parte dell’esclusività è dovuta alla “genesi” di questo esemplare, alla cui creazione ha partecipato attivamente anche una star del cinema, Kate Winslet, Ambasciatrice d’Eleganza Longines dal 2010. In visita a Saint-Imier, la pluripremiata attrice britannica resa celebre nel 1997, insieme a Leonardo Di Caprio, dal kolossal “Titanic” di James Cameron – ma nel suo palmarès, anche un Oscar nel 2009 per lo scomodo ruolo di ex sorvegliante delle SS in “The Reader – A voce alta” di Stephen Daldry – ha infatti individuato in uno storico segnatempo Flagship della fine degli anni ‘50, conservato presso il Museo della Maison, l’orologio giusto al quale ispirarsi per il modello celebrativo in questione.

Disponibile in acciaio, in edizione limitata a 1.957 esemplari, e in oro giallo o rosa, in entrambi i casi sempre in edizione limitata ma a 60 esemplari, il Flagship Heritage 60° Anniversario 1957-2017 si distingue in ogni caso per lo stile sobrio di cassa e quadrante e, per tutte e tre le versioni, per l’incisione di una nave ammiraglia – in inglese, “flagship” – al centro del fondello avvitato, alla stregua del segnatempo originario: si tratta, in particolare, di una sorta di antica caravella sulla quale sventola la bandiera che segnala la presenza a bordo dell’ammiraglio, e quindi del comandante della flotta. Stile sobrio di ispirazione vintage, dicevamo, per il design generale che presenta una lineare cassa perfettamente rotonda, con grado di impermeabilità garantita fino a 3 atmosfere di pressione, abbinata a un tradizionale ed elegante cinturino marrone scuro in alligatore a grandi scaglie, con impunture bianche, fodera beige e fibbia ad ardiglione, naturalmente accordata con la cassa per quanto riguarda il tipo di metallo e il colore.

Cassa la cui finitura è lucida/satinata e richiama direttamente il modello originario nel profilo sottile, nella lunetta stretta e nelle lunghe anse affilate, dall’andamento leggermente obliquo. Vocazione rétro anche per le dimensioni: se infatti il diametro di 38,5 millimetri è maggiore rispetto all’esemplare di riferimento, non raggiunge certo le misure degli orologi da uomo contemporanei…

Il fondello avvitato in metallo “pieno”, che come abbiamo detto mostra al centro l’immagine di una caravella finemente cesellata, nasconde dunque alla vista il movimento meccanico a carica automatica che anima questo orologio. Si tratta del calibro L609 con funzioni di ore, minuti e piccoli secondi al 6; sviluppato su base ETA 2895/2, misura 11 linee e 1/2 – pari a 25,6 millimetri – e annovera tra le sue caratteristiche principali 27 rubini, 28.800 alternanze orarie – per una frequenza di 4 Hz – e 42 ore di riserva di carica. Per quanto riguarda infine il quadrante, discreto ed elegante, sul quale si è concentrata la scelta dell’Ambasciatrice d’Eleganza Kate Winslet, diciamo innanzitutto che come di consuetudine per la collezione è protetto da un cristallo zaffiro bombato con proprietà antigraffio e trattamento antiriflesso multistrato sul lato interno.

Anche nel caso del quadrante prevale lo stile classico, a partire dal profilo galbé, e dunque leggermente incurvato verso l’interno, e dal fondo argenté spazzolato – il medesimo per tutte e tre le versioni, nonché lo stesso del modello dal quale è partito il progetto -; fondo che risulta nettamente diviso in due zone, con quella obliqua più esterna densamente satinata sulla quale sono applicati quattro numeri arabi semplici e lineari e otto indici orari sfaccettati e romboidali: e mentre sui modelli in oro sono dorati o rosati in accordo con il colore della cassa, nella versione in acciaio tale conformità viene meno essendo placcati oro rosa.

Stesse scelte cromatiche per gli altri dettagli, a partire dalle tradizionali sfere Dauphine sfaccettate di ore e minuti con sottile inserto in SuperLuminova; abbiamo poi la piccola lancetta a bastone della secondina al 6 – sul cui fondo a filets circulaires risaltano gli indici neri – e la firma della Casa a grandi lettere sotto il 12, seguita dallo storico emblema Longines rappresentato dalla clessidra alata profilata di nero – probabilmente, il più antico logo registrato nella storia dell’orologeria… -.

Nere anche le restanti scritte: e particolarmente significativa, oltre a quelle concernenti il movimento automatico e la tradizionale indicazione “SWISS MADE” nella zona inferiore del quadrante, risulta quella sotto il 12, tracciata in corsivo nella grafia originale che esattamente da 60 anni identifica la collezione Flagship.