Nell’ambito della bella orologeria, l’incontro proficuo tra la secolare tradizione svizzera e il design italiano contemporaneo dà sempre buoni frutti.

Meccaniche Veloci nasce a Milano nel 2006 grazie a un’intuizione del designer Marco Colombo. La sua prima creazione, quella che interpreta e dichiara la personalità del brand, è il QuattroValvole, un segnatempo che rompe con i canoni prestabiliti dell’estetica orologiera in virtù della sua inconfondibile cassa a forma di pistone. Come tutto lascia intendere, è il mondo sportivo e in particolare l’universo dei motori a fungere da riferimento, l’ambito al quale ispirarsi e dal quale trarre l’ispirazione. Trascorrono circa dieci anni e dopo alterne vicende il marchio viene rilevato dall’imprenditore italo-svizzero Cesare Cerrito che nel 2016 trasferisce l’attività nei pressi di Ginevra, nel distretto orologiero di Plan-les-Ouates; in particolare, l’atelier creativo si situa in una ex officina meccanica, un edificio che ben si presta a rappresentare lo spirito della nuova produzione di Meccaniche Veloci – Genève nell’ambito dell’orologeria indipendente. Una volta acquisita maggiore autorevolezza e personalità grazie al passaggio in terra elvetica, l’azienda acquisirà lo status di Manifattura, ponendo le basi della propria filosofia su quattro regole ben precise: la produzione svizzera di ogni singolo elemento – dalla cassa con i suoi componenti al movimento con l’esclusivo rotore “MV cog”, e dunque “dentato”, simbolo della Maison – come certificato dal cosiddetto “Watch Passport” in dotazione a ogni orologio; l’impiego esclusivo di soli movimenti sviluppati in-house; la lavorazione artigianale come vuole la secolare tradizione svizzera; un numero limitato di esemplari prodotti l’anno, quantificabile in poche migliaia. Inoltre, grazie al servizio “Bespoke Atelier” sarà possibile personalizzare i propri orologi ottenendo in tal modo dei veri e propri pezzi unici… Al di là di tutto questo, da rimarcare che il cuore e la creatività rimarranno indissolubilmente italiani, preservando l’identità stilistica del marchio e lo stile anticonvenzionale del design: l’ispirazione, infatti, sarà sempre l’universo dei motori il cui richiamo è affidato ai dettagli e al carattere dei segnatempo nonché alle collaborazioni periodiche con marchi, personaggi ed eventi legati all’industria motoristica.
La produzione contemporanea di Meccaniche Veloci – Genève, attualmente in distribuzione tramite una rete internazionale di 25 punti vendita multimarca selezionati, verte essenzialmente su due collezioni, la QuattroValvole e la Icon, ciascuna declinata in più modelli. Per tutti, le celebri casse a forma di pistone, con le 4 corone a mo’ di valvole, sono perfettamente rotonde, misurano 49 millimetri di diametro e integrano sulla carrure priva di anse, incisa con un doppio anello a ricordare ancora una volta le fasce del pistone di un motore, il cinturino chiuso da fibbia pieghevole. I vari modelli si distinguono l’uno dall’altro per i materiali e le finiture nonché per gli abbinamenti con i colori dei vari quadranti; per quanto riguarda …

Vuoi leggere la versione integrale dell’articolo? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA