Foto di Montblanc

Cronografo monopulsante con movimento manuale con ruota a colonne e innesto orizzontale, il Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100 reinterpreta, in un’originale tonalità verde acido, lo storico cronografo Minerva con calibro 13.20 di ridotte dimensioni sviluppato appositamente nel 1920 per l’allora emergente orologio da polso.

Il Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100 si configura come l’ennesimo omaggio alla Manifattura svizzera Minerva da parte di un Brand nato nel 1906 e diventato celebre nel mondo per i suoi strumenti da scrittura ma attivo con successo anche in ambito orologiero, dal 1997, con la Montblanc Montre S.A. di Le Locle.

Una Manifattura, la Minerva, che vanta natali antichi, 1858, in una delle culle dell’orologeria elvetica, la Valle di Saint-Imier, e che nel 2006 viene acquisita proprio da Montblanc che, intendendo tramandarne la ricca tradizione, trasforma la sede originaria di Villeret nell’Institut Minerva de Recherche en Haute Horlogerie.

Rinomata per i suoi movimenti di precisione e specializzata in cronografi fin dal 1909 – con l’iconico ponte a forma di “V”, il cui design viene registrato nel 1912, che ricorda il simbolo della Casa, una freccia -, Minerva concepisce nel 1916 uno strumento professionale basato su un movimento ad alta frequenza in grado di rilevare i centesimi di secondo che le apre le porte del cronometraggio sportivo e in particolare delle nascenti gare automobilistiche; qualche anno dopo, nel 1920, fa la sua comparsa lo storico cronografo monopulsante dotato del calibro manuale 13.20, un movimento di ridotte dimensioni – 13 linee – con ruota a colonne e innesto orizzontale progettato e sviluppato espressamente per essere montato su un orologio da polso, tipologia di segnatempo che alla fine della Grande Guerra cominciava a sostituire i meno pratici modelli da tasca.

Ed è proprio come reinterpretazione del cronografo Minerva del 1920 che nasce il Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition 100 – ovvero, “100 esemplari” – con cassa in acciaio impermeabile fino a 10 atmosfere di pressione; elegante e sottile, con 12,15 millimetri di spessore, e di volume ridotto, con i suoi 40 millimetri di diametro, è compreso all’interno della collezione Montblanc 1858 ispirata agli orologi Minerva degli anni ‘20-‘30 del Novecento, orologi che essendo stati creati per uso militare e per le grandi spedizioni alpine risultano ancora oggi estremamente leggibili, affidabili e funzionali anche in condizioni estreme.

Vuoi continuare a leggere l’articolo MONTBLANC: LA REINTERPRETAZIONE DI UN CLASSICO?Abbonati a Orologi.it!
ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA