Venezia, 2 marzo 2018 – In qualità di partner e orologio esclusivo della XVI Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia per la terza volta dal 2014, Rolex si impegna a celebrare l’importanza di ripensare in maniera efficiente gli spazi e l’innovazione tecnica. Per Rolex il legame tra architettura d’eccezione e orologeria si basa su una cultura condivisa di eccellenza progettuale.

Il tema della Biennale Architettura 2018, scelto dalle curatrici Yvonne Farrell e Shelley McNamara dello studio Grafton Architects di Dublino, è “Freespace”. L’obiettivo è sottolineare “la generosità di spirito e il senso di umanità” dell’architettura, focalizzando l’attenzione sulla qualità dello spazio.

Arnaud Boetsch, Direttore Comunicazione e Immagine di Rolex SA, afferma: “Siamo assolutamente entusiasti del tema scelto quest’anno, che è incentrato su un profondo senso di umanità e mette in risalto l’impatto esercitato dall’architettura sulla qualità della vita quotidiana. Rolex è convinta dell’importanza di dare un contributo alla società e crede fermamente nel valore e nelle capacità degli individui di raggiungere risultati straordinari, anche in architettura”.

Da oltre 60 anni Rolex affida ad architetti di talento la progettazione delle sue sedi e dei centri di assistenza tecnica e condivide la loro continua ricerca di nuove interpretazioni dello spazio, delle sue forme e funzioni. Come il movimento di un orologio Oyster, un edificio risponde a una precisa serie di codici e a un messaggio chiaro, espresso tramite il suo design.

Rolex parteciperà alla Biennale Architettura 2018 con un nuovo padiglione nei Giardini, le cui solide fondamenta saranno controbilanciate da una struttura trasparente, dalla superficie piatta che ricorda l’elegante lunetta zigrinata dell’Oyster Perpetual Day-Date.

Il padiglione metterà anche in risalto il lavoro di Sir David Chipperfield e Simon Kretz, suo Allievo nell’ambito dell’iniziativa Rolex Maestro e Allievo 2016–2017. Oltre a Sir David Chipperfield, anche Álvaro Siza, Kazuyo Sejima e Peter Zumthor hanno preso sotto la propria ala giovani architetti di talento, nell’ambito di questa iniziativa filantropica che investe nel futuro dell’architettura. Il Maestro per il biennio 2018–2019 è l’architetto britannico Sir David Adjaye.

La Biennale Architettura 2018 si svolgerà dal 26 maggio al 25 novembre 2018.