Omega ha annunciato l’estensione della sua partnership globale con il Comitato Olimpico Internazionale (Ioc) fino al 2032.

I Giochi delle 35esime Olimpiadi segneranno i 100 anni dall’inizio della relazione di Omega con l’evento, datata 1932 con Giochi Olimpici di Los Angeles.

In questo lasso di tempo Omega è stata Official Timekeeper per 27 edizioni e ha sviluppato e introdotto alcune delle più importanti innovazioni nelle attrezzature per il cronometraggio tra cui la pistola dello starter, i touchpad per il nuoto e la fotofinish camera Scan ’O’ Vision MYRIA, che ha fatto il suo debutto ai Giochi Olimpici di Rio 2016, catturando 10.000 immagini al secondo.

L’annuncio ha avuto luogo al Museo Olimpico di Losanna, in Svizzera, alla presenza di Nick Hayek, Ceo di Swatch Group, Raynald Aeschlimann, Presidente e Ceo di Omega e al presidente dell’Ioc Thomas Bach.

Omega è il primo partner Olimpico a livello globale ad impegnarsi con il Movimento Olimpico fino al 2032

“I Giochi Olimpici – ha detto Nick Hayek, Ceo di Swatch Group – sono uno dei momenti più emozionanti al mondo e la medaglia Olimpica è il sogno di ogni sportivo. Il suo messaggio di unità attraverso lo sport è altamente coinvolgente per le persone ovunque nel mondo. Da qualsiasi piattaforma media disponibile, ovunque nel mondo, le persone si sintonizzano per sostenere i loro atleti preferiti. In Omega siamo onorati di esser parte della creazione di queste emozioni dal 1932, misurando frazioni di secondo e distanze decisive per assegnare l’oro, l’argento o il bronzo. Siamo felici ed orgogliosi di portare avanti questa tradizione fino al 2032, anno che segnerà 100 anni di partnership tra Omega e i Giochi Olimpici”.

Il presidente dell’Ioc Thomas Bach ha accolto con entusiasmo l’estensione della partnership di Omega con l’Ioc: “Omega è leader mondiale nel cronometraggio sportivo e l’estensione dell’accordo fino al 2032 fa sì che tutti gli atleti potranno continuare a fare affidamento sull’esperienza di Omega. Il 2032 rappresenta un’importante pietra miliare, visto che segnerà 100 anni da quando il Movimento Olimpico ha potuto fare affidamento sulle soluzioni di cronometraggio Omega”.

“Siamo felicissimi – ha affermato Tsunekazu Takeda, presidente della Marketing Commission dell’Ioc – che Omega sia diventato il primo Global Olympic Partner a raggiungere un accordo fino al 2032. Si tratta inoltre della prima volta, nella nostra lunga relazione, che Omega estende la partnership di dodici anni e questo sottolinea la forza dei Giochi Olimpici e dei programmi commerciali dell’Ioc”.

L’accordo farà proseguire l’impegno di Omega nel fornire sistemi all’avanguardia per il cronometraggio, il punteggio, gli in-venue results, le attrezzature e servizi grafici di trasmissione, fondamentali per il successo dei Giochi Olimpici.