Tra gli ospiti d’onore George Clooney e una notevole schiera di veterani della Luna, tra cui Charlie Duke e Thomas Stafford.

É stata una festa di grandi personaggi al Kennedy Space Center in Florida, dove OMEGA ha celebrato la missione che ha fatto la storia.

Dopo una giornata all’insegna dello spazio, gli ospiti hanno partecipato alla speciale cena “Golden Moments” che si è svolta sotto al razzo Saturn V alla presenza di George Clooney, Amal Clooney, Charlie Duke e Thomas Stafford.

Come sempre orgoglioso del marchio svizzero che può vantare il primo orologio indossato sulla luna, il Presidente e CEO di OMEGA Raynald Aeschlimann ha riassunto così lo spirito dell’occasione: “Si tratta di un enorme traguardo, atterrare su un altro mondo. Non posso immaginare un motivo migliore per alzare i calici e brindare”.

Anche se George Clooney, ambassador di OMEGA, ha attirato una gran parte dell’attenzione mediatica, l’attore con modestia è stato determinato a garantire che i riflettori fossero puntati sugli altri ospiti: “E’ un piacere e un onore essere qui stasera. Ho un enorme rispetto per le persone che hanno contributo al successo delle missioni Apollo”.

George Clooney è stato raggiunto sul palco dal tenente generale Thomas Stafford, veterano di 4 missioni NASA e comandante dell’Apollo 10 insieme a Charlie Duke CAMPCOM dell’Apollo 11 e pilota del modulo lunare nella missione Apollo 16.

Riflettendo sullo spirito pionieristico dell’era Apollo, Charlie Duke l’ha descritta come un momento eccitante, sottolineando che il successo della missione del 1969 era arrivato grazie al duro lavoro e all’impegno. “Eravamo diretti sulla luna, ma allo stesso tempo eravamo realisticamente con i piedi per terra e non abbiamo mai dato per scontato il successo, non una volta”.

Thomas Stafford, il comandante dell’Apollo 10, ha raccontato delle caratteristiche “aliene e al tempo stesso familiari” della superficie lunare e con orgoglio del suo ruolo che ha contribuito al successo della Missione Apollo 11: “E’ stato un vero onore per me svolgere il mio compito contribuendo alle missioni che sono seguite”.

Hanno partecipato all’evento anche l’astronauta e artista Nicole Stott, il comandante del ISS Terry Virts, il veterano della NASA e astronauta ESA Jean-François Clervoy e l’ingegnere della NASA e uomo dietro allo Speedmaster, Jim Ragan.

Per celebrare il 50° anniversario dell’allunaggio OMEGA ha lanciato uno speciale Speedmaster da 42mm in oro Moonshine™ 18K, la nuova ed esclusiva lega, dal colore più tenue rispetto all’oro giallo, caratterizzata da una maggiore resistenza allo scolorimento nel tempo. Il design è ricco di storia lunare così come di moderni materiali e di un movimento all’avanguardia: il calibro OMEGA Master Chronometer Calibre 3861 un movimento a carica manuale con scappamento Co-Axial con ponti e platina placcati in oro Moonshine™ e diciture in bordeaux.

Vuoi leggere altri articoli? Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA