Imperia, settembre 2018 – Dal 5 al 9 settembre Imperia ospiterà la ventesima edizione di Le Vele d’Epoca di Imperia, terza tappa in Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge, il circuito internazionale di regate riservato alle imbarcazioni a vela d’epoca e classiche sponsorizzato per il quattordicesimo anno consecutivo dall’omonima maison fiorentina di alta orologeria sportiva.

La manifestazione, nata nel 1986, poi ripetuta con cadenza biennale in tutti gli anni pari a partire dal 1992, è organizzata dallo Yacht Club Imperia in collaborazione con il Circolo Nautico al Mare di Alassio e il Club del Mare di Diano Marina, con il supporto di Assonautica Imperia. Questa città del ponente ligure si prepara ad ospitare una tra le più importanti flotte di scafi a vela d’epoca di tutto il Mediterraneo. Previsto l’arrivo di oltre 50 imbarcazioni di lunghezza compresa tra 7 e 40 metri, varate lungo tutto l’arco del Novecento e suddivise nelle categorie Big Boats, Epoca Aurici, Epoca Marconi, Classici e Spirit of Tradition.

Quattro le regate in programma, una al giorno, che si svolgeranno su percorsi a triangolo o costieri a partire da giovedì 6 settembre. La domenica mattina, prima dell’ultima competizione le barche sfileranno per una spettacolare parata per aggiudicarsi il Premio Eleganza. Nel pomeriggio si terrà la premiazione presso il piazzale antistante il nuovo Museo Navale di Imperia.

Numerose le barche importanti che parteciperanno al raduno, a cominciare dal 35 metri Moonbeam IV del 1914 appartenuta al Principe Ranieri di Monaco o Manitou del 1937 sul quale navigava il presidente J.F. Kennedy. Eva è invece il 17 metri del 1906 di proprietà di Pete Townshend, leader e chitarrista del mitico gruppo rock The Who. Non mancheranno lo storico Il Moro di Venezia I che fu di Raul Gardini, oppure Emilia del 1930, commissionata all’epoca dal senatore Giovanni Agnelli ai cantieri Costaguta di Genova.

La Marina Militare schiererà sulla linea di partenza Stella Polare del 1965 e Corsaro II del 1960, due delle imbarcazioni sulle quali continuano ad addestrarsi gli allievi ufficiali dell’Accademia Navale di Livorno. In regata a Imperia anche Vistona del 1937, il cutter aurico che, oltre ad avere partecipato al primo raduno imperiese nel 1986, può vantarsi del titolo di imbarcazione con il più elevato numero di presenze a questo raduno. Tra le nuove iscritte anche Barbara, yawl bermudiano lungo 18 metri varato nel 1923 presso il famoso cantiere inglese Camper & Nicholsons, reduce da un restauro durato oltre tre anni eseguito dal cantiere Francesco Del Carlo di Viareggio.

Il circuito di regate d’epoca Panerai nel Mediterraneo concluderà la stagione 2018 con le Régates Royales in programma a Cannes dal 24 al 29 settembre.