Nelle splendide sale del Castello del Catajo di Battaglia Terme, Rocca 1794, l’unica catena italiana di gioiellerie ed orologerie di alta gamma, ha dedicato ad alcuni dei suoi più affezionati clienti una serata esclusiva, all’insegna dell’eccellenza dell’alta orologeria.

Per l’annuale appuntamento con la celebre manifattura ginevrina, è stata scelta ancora una volta una location d’eccezione, un edificio storico del XVI secolo, immerso nel cuore della natura della provincia di Padova.

I suoi saloni completamente affrescati e una grande terrazza panoramica hanno fatto da cornice alla magica serata dove, insieme alle collezioni più rappresentative, sono stati protagonisti i nuovi modelli Patek Philippe presentati all’ultimo Salone Mondiale dell’orologeria e della gioielleria, Baselworld 2019.

Tra gli orologi con calendario, una nuova complicazione introdotta da Patek Philippe: il “settimanale”, un meccanismo semi-integrato che indica, oltre al giorno della settimana e alla data, il numero della settimana in corso. Il Calatrava Settimanale Ref. 5212A-001 in acciaio ospita un nuovissimo movimento automatico di base dalle prestazioni ottimizzate.

Sul piano estetico, la manifattura ha declinato una selezione dei principali modelli da uomo e da donna e li ha reinterpretati dando loro una personalità inedita. Tra i tanti: il Cronografo Calendario Annuale proposto in una versione in oro rosa con quadrante bruno soleil (Ref. 5905R-001); il Nautilus Calendario Annuale con fasi lunari in acciaio che punta sull’eleganza sportiva con un nuovo quadrante blu (Ref. 5726/1A-014); Il Nautilus Ladies Automatic in acciaio con diamanti sulla lunetta con un diametro leggermente più grande e quadranti dai nuovi colori (Ref. 7118/1200A-001, 7118/1200A-010).

I fortunati ospiti hanno inoltre avuto la possibilità di ammirare da vicino una vera rarità, uno tra gli orologi Patek Philippe più complicati: la Grande Complicazione 5216R-001 in oro rosa, che combina ripetizione minuti, tourbillon, calendario perpetuo con lancetta retrograda della data, indicatore giorno/notte e fasi lunari.

Dopo una raffinata cena al piano Nobile, nella sala Albero Genealogico, la serata si è conclusa all’esterno, nella Grande Terrazza affacciata sull’anfiteatro naturale dei Colli Euganei, con un affascinante spettacolo di luci e danze della compagnia Corona-Events composta da danzatori su trampoli, musicisti e cantanti, unici nel loro genere.