Foto di Patek Philippe

Ispirato alle leggendarie creazioni storiche della Manifattura, il nuovo Calendario Perpetuo di Patek Philippe si proietta decisamente verso il futuro. Come i tanti calendari perpetui che appartengono al patrimonio storico della Maison, ben noti a collezionisti e appassionati per le loro quotazioni-record nelle più importanti aste internazionali.

IL nuovo Calendario Perpetuo di Patek Philippe

Oltre novant’anni separano il primo calendario perpetuo Patek Philippe dall’ultimo, la Referenza 5320 presentata a Baselworld 2017. Tra questi due estremi una storia intensa nel segno di una costante evoluzione tecnica e stilistica: prima pezzi unici per clienti particolarmente raffinati, quindi l’avvio di una produzione di serie, iniziata nel 1941 con la referenza 1518, cronografo con calendario perpetuo a tutt’oggi star del mondo del collezionismo – un esemplare di questa referenza, con cassa in acciaio, è stato venduto da Phillips a Ginevra, il 12 novembre 2016, per 11 milioni di franchi svizzeri; attualmente questo modello detiene il record del mondo tra gli orologi da polso! -, subito seguita dalla referenza 1526, calendario perpetuo senza cronografo.
Vuoi continuare a leggere questo articolo? Acquista subito online la tua copia digitale della rivista!