swf file
LOGIN
user ID password
[ dati di accesso dimenticati? ]
http://www.buosi.com
http://www.leonardo.tv
index sommario annuario_ricerca annuario_en dizionario link registrazione acquisti contatti
 
 
longines
strumenti di bordo
Idrografo e Legend Diver rievocano il contributo tecnico fornito da Longines rispettivamente per le misurazioni dell’Istituto Idrografico della Regia Marina, nel 1938, e per il record di profondità del Batiscafo Trieste, nel 1953

di Nicoletta Giannoni - Foto di Dario Tassa
La linea Sport Legends celebra le imprese eccezionali cui Longines ha contribuito nei campi dell'aviazione e dell'esplorazione terrestre e marina nonché dei record di velocità aerei e terrestri.
Basti citare i voli del comandante Philip van Horn Weems, e lo storico brevetto del '29: l'orologio con quadrante mobile sincronizzato con il segnale orario via radio; la memorabile trasvolata atlantica di Charles A. Lindbergh nel '27, e l'invenzione successiva dell'orologio ad angolo orario; le tre spedizioni antartiche dell'Ammiraglio Byrd; i record di velocità su terra e acqua di Donald Campbell negli anni ‘60... Per non parlare dei numerosi campionati del mondo e competizioni olimpiche che hanno visto Longines cronometrista ufficiale. Partner di numerose Federazioni internazionali, la Casa di Saint-Imier ha misurato primati da leggenda con apparecchiature d'avanguardia elaborate sulla base di oltre 100 anni di esperienza sportiva.
In questo significativo percorso, fatto di risorse tecniche e umane non comuni, s'inserisce l'impresa del batiscafo Trieste di Auguste Picard che nel 1953, nella "fossa del Tirreno" al largo dell'isola di Ponza, raggiunse la profondità record di 3.150 metri utilizzando alcuni strumenti Longines.
A memoria dell'evento la Casa realizzò nel '60 un modello subacqueo che ora viene rivisitato nel design "vintage" di Legend Diver, orologio che unisce all'affidabilità di oggi alcune particolarità estetico-funzionali che allora erano motivate da vincoli tecnici. Come il vetro bombato, uno zaffiro realizzato e testato per resistere alle sollecitazioni di un odierno subacqueo: ha un'elegante doppia sagomatura che sottolinea l'atmosfera rétro del modello, espressa anche dalle anse slanciate e incurvate e dalla sobria grafia dei numeri luminescenti sul quadrante nero laccato. Il réhaut con la ghiera bidirezionale è azionato dalla corona al 2 che, come l'altra, presenta sulla sommità un'incisione carrelé; lo stesso motivo percorre fittamente il cinturino in materiale sintetico, ancora una citazione anni '60, e la fibbia ardillon in acciaio.
Legend Diver ha la cassa in acciaio lucido (42 millimetri di diametro; 13,5 millimetri di spessore) impermeabile fino a 300 metri grazie anche alle adeguate protezioni delle corone a vite e del fondello, pure avvitato, che sfoggia l'effigie di un sommozzatore in rilievo. All'interno è racchiuso un movimento ore, minuti, secondi, il calibro L633 (ETA 2824/2), automatico di 11 linee e 1/2 con 25 rubini, 28.800 alternanze orarie e 38 ore di riserva di carica.
Un intento commemorativo ispira anche un altro modello della linea Longines Sport Legends: il cronografo Idrografo, edizione aggiornata dello strumento da polso realizzato dalla Casa nel '38 per gli ufficiali dell'Istituto Idrografico della Regia Marina Italiana. L'Istituto, che ha sede a Genova dalla fondazione nel 1872, si occupa del rilievo sistematico e della rappresentazione cartografica delle coste e dei fondali italiani; le sue pubblicazioni costituiscono i documenti ufficiali della navigazione.
Le prime forniture Longines risalgono al 1926, alla consegna di 54 cronometri di bordo con quadranti appositamente studiati per l'Ente militare e provvisti del calibro L21.25, un robusto meccanismo di 21 linee. Risale al '38, invece, la fornitura del cronografo a due contatori, animato dal calibro 13ZN, di cui la Casa propone oggi la riedizione.
Idrografo presenta una cassa di 40 millimetri di diametro e 15 millimetri di spessore, in acciaio lucido, impermeabile fino a 30 metri; il fondo cassa è provvisto di un coperchio sul quale è stampigliata la scritta «Istituto Idrografico R.Marina»; una volta aperto, questo svela l'incisione del logo ori
Legend Diver, acciaio, quadrante nero, cinturino sintetico nero, automatico,
ref. L3.674.4.56.2 Euro 1.320,00

Idrografo, acciaio, quadrante nero, cinturino alligatore marrone, automatico,
ref. 2.677.4.53.2 Euro 1.660,00


 torna al sommario
     
 torna al sommario
In alto Idrografo, in basso Legend Diver. Appartengono alla linea Sport Legends, ispirata agli importanti traguardi tecnici e sportivi misurati da Longines. Entrambi sono automatici e propongono casse in acciaio. Idrografo costa 1.660,00 euro, Legend Diver 1.320,00 euro.
Il coperchio del fondello di Idrografo si apre sul logo originario Longines: la clessidra alata e le lettere iniziali del nome del fondatore, Ernest Francillon.
 torna al sommario