Foto di Rolex

Al centro delle novità presentate a Baselworld 2018 il Rolex Oyster Perpetual GMT-Master II, modello di riferimento di tutti i moderni orologi a doppio fuso orario. Nato negli anni ‘50, nel momento di massimo sviluppo del concetto di “orologio professionale”, il GMT di Rolex è stato oggetto di diversi restyling nel corso della sua lunga storia, fino a quello attuale. Oltre all’estetica, la novità più rilevante risiede nell’adozione del nuovo calibro di manifattura 3285, frutto dell’importante evoluzione tecnica portata avanti nei laboratori della Manifattura. Su Orologi.it un approfondimento sul GMT-Master II e sul Rolex Oyster Perpetual Datejust 36, anch’esso oggetto di un interessante aggiornamento tecnico ed estetico.

Come per la maggior parte degli orologi Rolex, i cambiamenti non sono mai così evidenti. Ma ci sono, e probabilmente è proprio in questa capacità di evolversi senza perdere la propria identità che risiedono le ragioni del successo e della straordinaria longevità di certe collezioni. La collezione GMT-Master è una di queste. Basterebbe guardare un modello di 20, 30 o 40 anni fa per riconoscervi i tratti formali fondamentali dei modelli attuali, compresa la vocazione originaria del GMT-Master a qualificarsi come l’orologio ideale per chi viaggia.

Il suo lancio, negli anni ‘50, si inseriva infatti in una interessante fase di sviluppo dei cosiddetti orologi professionali, fortemente legati all’uso pratico in diversi settori di attività e strettamente legati all’affermazione del concetto di cassa “oyster” e alle sue caratteristiche assolutamente uniche: era il momento dell’Explorer, la cui nascita è legata all’esplorazione dell’Everest, e del Submariner, dedicato alle esplorazione subacquee – 1953 -. Il GMT-Master arrivò un paio d’anni dopo, nel 1955; con la sua lancetta supplementare e la ghiera girevole graduata con indicazione delle 24 ore poteva indicare l’ora di un secondo fuso orario: una funzione molto utile ai piloti di linea, tanto da farne l’orologio ufficiale di diverse compagnie aeree, tra le quali la notissima Pan Am.

Vuoi continuare a leggere l’articolo ROLEX: INNOVAZIONE E SVILUPPO?Abbonati a Orologi.it!
ACQUISTA ONLINE LA TUA COPIA DIGITALE DELLA RIVISTA