Foto di Rolex

Due classici della collezione Oyster, il mitico Datejust e lo Sky-Dweller, proposti nelle nuove versioni in acciaio oppure in Rolesor, classico abbinamento di acciaio e oro il cui nome è stato depositato nel lontano 1933; da allora, costituisce un’autentica firma del Marchio nella quale si riflettono l’eleganza e le prestazioni degli orologi Rolex.

Tra innovazioni tecniche e variazioni estetiche, Rolex reinventa continuamente i propri classici: un’evoluzione a volte affidata alla semplice aggiunta di un nuovo materiale o comunque finalizzata all’attualizzazione di un modello, ma che più spesso introduce, insieme alle variazioni estetiche, le innovazioni che derivano dalla costante attività di ricerca condotta presso i laboratori del Marchio.

Tra i diversi modelli protagonisti della collezione 2017 figurano, per esempio, gli Oyster Perpetual Sky-Dweller – disponibili presso i rivenditori Rolex dal mese scorso – e i classici Oyster Perpetual Datejust, questi ultimi nelle varianti con cassa da 41 millimetri e Lady-Datejust 28 millimetri.

Orologio pensato per chi viaggia, lo Sky-Dweller si presenta quest’anno per la prima volta nelle interessanti versioni in Rolesor giallo – acciaio 904L e oro giallo 18 carati – e Rolesor bianco – acciaio 904L e oro bianco 18 carati -: l’effetto bicolore, che riguarda sia la cassa che il bracciale, è evidente nel primo caso, più discreto nel secondo, dove si gioca su un raffinato “tono su tono”.

Vuoi continuare a leggere questo articolo? Acquista subito online la tua copia digitale della rivista!