In linea con la sua lunga tradizione di sostegno all’esplorazione e alla scienza ad essa correlata, Rolex è partner ufficiale della XV edizione del Festival delle Scienze, in svolgimento dal 23 al 29 novembre.

Organizzato dal National Geographic Italia in collaborazione con diversi Istituti scientifici e di istruzione superiore, l’evento si svolge quest’anno prevalentemente in formato digitale sui canali digitali dell’Auditorium Parco della Musica e di National Geographic Festival delle Scienze; non cambia invece il format della manifestazione, che prevede una serie di mostre virtuali multidisciplinari e un fitto calendario di workshop e conferenze da remoto, in cui interverranno anche alcuni dei vincitori dei Rolex Awards for Enterprise, l’iniziativa di Rolex che premia gli uomini e le donne che con il loro impegno migliorano la nostra conoscenza del mondo contribuendo alla salvaguardia degli ambienti e delle specie. Tra loro lo speleologo italiano Francesco Sauro, relatore del Festival e vincitore di un Rolex Award nel 2014 per il suo progetto di esplorazione delle antichissime grotte dei tepui, le montagne a cima piatta del Sud America.

Presente fin dagli anni ’30 del Novecento nelle più grandi avventure nel campo dell’esplorazione – basti ricordare le circostanze speciali in cui nacque nel 1953 il modello Explorer, ovvero la prima conquista della vetta dell’Everest – oggi l’impegno di Rolex si concretizza non tanto nella scoperta di luoghi sconosciuti, quanto nella conoscenza e nella tutela del mondo naturale, con l’obiettivo di rendere il mondo un posto migliore. Il progetto Perpetual Planet si sviluppa, dunque, su tre aree specifiche: la prima riguarda i cambiamenti climatici ed è supportata dalla lunga collaborazione con il National Geographic; Mission Blue è finalizzata alla preservazione degli oceani e si basa in particolare sulla collaborazione con la biologa marina Sylvia Earle; infine i Rolex Awards for Enterprise, che, come abbiamo detto, rappresentano un supporto e un incoraggiamento per gli “esploratori” contemporanei.