La scorsa notte TAG Heuer ha organizzato un’indimenticabile serata presso il Cipriani 25 Broadway, in cui ha svelato la terza edizione limitata celebrativa dei 50 anni del Monaco dedicata agli anni Novanta.

L’esclusivo evento ha visto la partecipazione degli ambasciatori del brand: il campione di Formula E 2017/2018 Jean-Éric Vergne, l’attore hollywoodiano Patrick Dempsey e l’ex Miss Universo e Friend of the Brand Paulina Vega, che ha fatto da presentatrice alla serata di festeggiamenti. Hanno preso parte all’evento altri ospiti importanti come l’ex Miss Universo, la modella Olivio Culpo, il musicista e producer Young Paris e il Founder e CEO di Formula E Alejandro Agag, che hanno contribuito a celebrare l’importante occasione. All’arrivo, gli ospiti hanno attraversato una mostra dedicata all’eredità storica di TAG Heuer prima di entrare nella maestosa location dell’evento. Per svelare il segnatempo, un magnifico spettacolo di luci ha illuminato la grande sala con luci al neon e proiezioni video che ripercorrevano la storia del TAG Heuer Monaco fino alla presentazione dell’ultima edizione limitata ispirata agli anni Novanta.

Per celebrare il traguardo dei 50 anni, TAG Heuer lancerà durante l’anno cinque nuovi cronografi Monaco che si ispirano ai diversi decenni dal 1969 al 2019. Il primo di questi modelli, che trae ispirazione dagli anni che vanno dal 1969 al 1979, è stato presentato in occasione del Gran Premio di Formula 1 di Monaco a maggio, mentre la seconda edizione limitata, che celebra il periodo dal 1979 al 1989, è stata presentata a giugno a Le Mans, in Francia. La terza edizione nel nuovo orologio Monaco, ispirata agli anni ʽ90, ha fatto il suo debutto ieri sera, alla vigilia dell’E-Prix di Formula E.

New York City E-Prix è la tappa US del campionato di Formula E che si svolgerà il 13 e 14 luglio a Red Hook, Brooklyn, dove Vergne correrà per difendere il suo titolo.

TAG Heuer, cronometrista ufficiale e partner fondatore del campionato FIA Formula E, ha supportato la competizione sin dagli esordi nel 2014. Oggi l’azienda è orgogliosa di essere lo sponsor ufficiale per il cronometraggio della FIA Formula E e di fornire l’orologio e il cronografo ufficiali del campionato.

Design ispirato agli anni Novanta

La terza delle cinque edizioni limitate in tributo al Monaco si ispira ai temi, allo stile e alle tendenze degli anni Novanta. Con il suo stile industriale d’acciaio che richiama lo street style caratteristico di questo amato decennio, questa edizione speciale da collezione si caratterizza per un look blu e argenteo con vivaci dettagli rossi. Il cronografo quadrato in acciaio inossidabile ha un quadrante rodiato a grani e quadranti interni sabbiati con contatori blu. Il réhaut e il logo Heuer sono blu, mentre gli indici e la lancetta centrale dei secondi sono rossi. Il blu del logo Heuer e dei contatori delle scale dei minuti e dei secondi crea un netto contrasto con i tocchi di colore rosso sulle lancette e sugli indici e con il motivo rosso del quadrante. Questa combinazione di colori è riportata anche nel cinturino in pelle di vitello traforato blu con impunture rosse.

Come nel modello originale, i pulsanti si trovano sulla destra della cassa mentre la corona è posizionata sulla sinistra, una caratteristica non convenzionale che ha contraddistinto il Monaco negli ultimi 50 anni.

Sul fondello di questo segnatempo ispirato agli anni ʽ90 sono incisi il logo «Monaco Heuer», la dicitura «1989-1999 Special Edition» e «One of 169». Caratterizzato da un design ispirato al modello originale, il fondello in acciaio inox sfoggia motivi verticali con finiture lucide e circolari con finitura satinata. Nella cassa è alloggiato il celebre Calibre 11, una versione moderna del movimento cronografico a carica automatica che fece il suo debutto all’interno del Monaco originale nel 1969. Questo modello è stato prodotto in un’edizione limitata di 169 esemplari.

Uno sguardo retrospettivo ai 50 anni del TAG Heuer Monaco e del Calibre 11

Quando l’Heuer Monaco (all’epoca TAG non faceva parte del nome dell’azienda) fu presentato alle conferenze stampa simultanee di New York e Ginevra del 3 marzo 1969, i giornalisti e gli appassionati di orologi di tutto il mondo rimasero entusiasti. Con la sua inedita cassa quadrata impermeabile, il design audace e iconico del Monaco lo rese immediatamente riconoscibile.

Il design dell’orologio era il complemento perfetto alla tecnologia avanzata presentata all’epoca dalla manifattura orologiera svizzera. Sviluppato e commercializzato da Heuer, il Calibre 11 fu il primo movimento cronografico a carica automatica al mondo.

Il CEO dell’epoca, Jack Heuer, era convinto che questa innovazione rivoluzionaria richiedesse un design in grado di attirare l’attenzione. È esattamente quello che accadde con il Monaco.

Nel 1971 il Monaco è stato indossato da Steve McQueen, il «the king of cool», nel film Le Mans.

Una superstar paradossale

Negli ultimi due decenni, il Monaco è stato strettamente legato all’alta orologeria e prodotto in altre versioni che presentano nuove complicazioni, design e materiali. Nel corso della sua evoluzione, il Monaco ha mantenuto lo spirito rivoluzionario che lo aveva reso allo stesso tempo celebre e ambito. La storia completa di questa icona viene raccontata nel nuovo libro Paradoxical Superstar, che include estratti d’archivio e schizzi dei design e dei movimenti. L’autore e giornalista britannico Nicholas Foulkes, l’esperto di orologi Gisbert Brunner e lo scrittore americano Michael Clerizo hanno tutti contribuito alla stesura del libro con capitoli in cui si colgono il patrimonio e l’innovazione che definiscono il Monaco. Per sottolineare il legame del segnatempo con l’omonima città, Sua Altezza il Principe Alberto II di Monaco ha scritto la prefazione del libro.

MONACO 1989–1999 EDIZIONE LIMITATA
Referenza CAW211X.FC6468

SCHEDA TECNICA

MOVIMENTO
Movimento automatico TAG Heuer Calibre 11, diametro 30 mm, 59 rubini, bilanciere oscillante ad una frequenza di 28 800 alternanze all’ora (4 Hz), riserva di carica di 40 ore

FUNZIONI
Cronografo con contatore di secondi e minuti; data, ore, minuti e piccoli secondi a ore 3; contatore dei minuti cronografici a ore 9; lancetta centrale dei secondi cronografici

CASSA
Diametro 39 mm, cassa in acciaio inossidabile, lunetta fissa in acciaio inossidabile, vetro zaffiro, corona in acciaio lucido a ore 9 e pulsanti a ore 2 e 4, impermeabile fino a 100 metri (10 bar), fondello in acciaio con incisioni «1989-1999 Special Edition» e «One of 169»

QUADRANTE
Quadrante grigio rodiato a grani, contatori blu e sabbiati rodiati, accenni rossi sulle lancette e sugli indici, indici e lancette delle ore e dei minuti luminescenti

CINTURINO
Cinturino in pelle di vitello blu, fibbia déployante lucida in acciaio inossidabile
Edizione limitata di 169 esemplari

CONFEZIONE SPECIALE
Come l’orologio stesso, anche la confezione si ispira all’originale. Ognuno dei modelli in edizione speciale viene fornito in una scatola dai colori abbinati all’orologio e al decennio che rappresenta. Il modello di ispirazione anni ʽ90 è confezionato in una scatola blu scuro decorata con il logo Heuer e un motivo orizzontale a scacchiera. L’orologio è appoggiato su un cuscino rosso e racchiuso in un interno grigio, gli stessi colori che si trovano sul quadrante.