Ovvero uno dei momenti più creativi nella storia del design che si ripropone nel nuovo The Longines Heritage Classic, caratterizzato dall’inconfondibile quadrante settoriale.

Parole, parole, parole” cantava Mina in una celebre canzone degli anni Settanta. E la quantità di parole che ascoltiamo ogni giorno, leggiamo, comunichiamo è davvero enorme. In un periodo 2.0 come quello che stiamo vivendo esiste, probabilmente, una soluzione per comunicare in maniera più coinvolgente ciò che gli altri esprimono a parole. Si tratta dei video, del loro potere magnetico e della forza persuasiva che si nasconde nello scorrere delle immagini: emozione, intrattenimento, ricordo.
Ed è così che, per celebrare il lancio sul mercato di The Longines Heritage Classic, rivisitazione in chiave elegante e moderna dell’iconico modello anni ’30 con quadrante a settori, il marchio di St. Imier ha affidato a tre collezionisti, collaboratori della Maison, la realizzazione di altrettanti filmati basati sui temi del design, del retaggio e della storia. Il primo, curato da Chris Beccan, giornalista e fotografo per passione, è girato prevalentemente al Barbican di Londra, uno degli esempi più noti dello stile Brutalista caratterizzato da volumi decisi e da materiali dall’aspetto “concreto”, tra cui calcestruzzo faccia a vista, pietra, acciaio, e legno massiccio di quercia per infissi e accessori. “Quando il mio sguardo si è soffermato per la prima volta sul The Longines Heritage Classic mi sono sentito quasi spiazzato” dice Beccan. Che continua: “L’equilibrio del quadrante a settori è semplicemente un colpo di genio, non solo per le tonalità in contrasto ma per l’accostamento di superfici lucide e satinate”.
Esra Gurmen, scrittrice, ha affrontato invece il tema del retaggio girando il suo video lungo il South Bank di Londra, area dinamica nel cuore della scena culturale della città che ospita, tra le altre attrazioni, anche la Tate Gallery. Per Esra Gurmen “un buon orologio solo tempo deve essere bello, trasmettere un senso di praticità e il The Longines Heritage Classic vi riesce senza alcuno sforzo”.
Secondo Matt Hanson, infine, grande esperto di Longines nonché curatore del terzo video ambientato a Kensington, “La lunga storia di Longines e il suo retaggio lasciano senza fiato”. “Con il The Longines Heritage…

Vuoi leggere l’articolo nella versione integrale?Abbonati a Orologi.it!

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA