La valutazione fatta dal nostro esperto Enrico Aurili.

“Come lei giustamente sottolinea, il movimento del suo Omega Electronic non è un movimento al quarzo, bensì un movimento a diapason (tuning fork, in inglese). Il calibro 9162 fu sviluppato grazie alla nuova collaborazione di Max Hetzel (l’ideatore del movimento a diapason da cui prese vita nel 1960 il Bulova Accutron) con il Centre Électronique Horlogère svizzero. Da questo sodalizio venne sviluppato un calibro che voleva contrastare il successo dell’Accutron, mentre da parte di Hetzel vi era l’interesse di creare qualcosa di diverso dall’originale Accutron, tant’è che il “diapason” qui lavorava in maniera un po’ diversa. L’Omega fu una delle prime manifatture che usarono il calibro ESA 9162, altre ad esempio furono Longines e Zenith. Il suo orologio in foto rappresenta la versione day-date e monta il calibro 9164 (Omega lo aveva ribattezzato 1260). Il valore commerciale non è molto alto, mediamente siamo sui 300 euro, ma considerate le condizioni e il quadrante direi che una stima ragionevole è intorno ai 600 euro.”

Vuoi essere sempre aggiornato sul mondo degli orologi? Abbonati a Orologi.it!

 

ACQUISTA ONLINE LA RIVISTA