PERCHÉ UN OROLOGIO HA BISOGNO DI CONTINUI INTERVENTI DI MANUTENZIONE?

Il movimento di un orologio funziona 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno. Il contatto costante tra le componenti del suo movimento ne comporta una leggera ma regolare usura e gli oli lubrificanti con il passare del tempo tendono a perdere la loro efficacia. Le diverse guarnizioni, relative a fondello, cristallo lato quadrante e, quando il movimento è a vista, lato fondello, corona, composte di elastomero o plastica, sono soggette a deterioramento e nel tempo non garantiscono più la perfetta impermeabilità dell’orologio. Ecco perché si consiglia di sottoporre l’orologio a controlli regolari per preservarne la precisione e l’impermeabilità. I principali interventi di manutenzione dovrebbero essere svolti secondo la seguente tempistica:
Il “Servizio di sostituzione della pila” ogni 2-6 anni, e comunque quando cessa di funzionare la pila ed è ovviamente necessario per gli orologi con movimenti al quarzo.
Il “Servizio di manutenzione” ogni 3 anni circa.
Il “Servizio completo” (o revisione totale) ogni 5 anni circa.