Articoli, Focus

ROLEX – SVOLTA A SINISTRA

La Casa ginevrina presenta una inedita configurazione per mancini del suo orologio dedicato ai viaggiatori, il Gmt-Master II, che esibisce inoltre un abbinamento cromatico per il disco della lunetta cerachrom monoblocco, mai adottato prima.

di Laura Murgia

Durante l’edizione 2022 di Watches and Wonders Geneva Rolex ha stupito i più presentando il GMT-Master II in versione per mancini, con corona di carica, spallette di protezione, e persino datario, spostati a sinistra. Una reinterpretazione in parte inattesa di un grande classico, diventato nel tempo un vero e proprio riferimento per i viaggiatori, ma anche una consuetudine per la Maison ginevrina, le cui novità sono generalmente variazioni sul tema dei suoi modelli più noti, potendo contare su una gamma perfettamente consolidata nell’arco di decenni che la Casa continua a rinnovare in maniera costante.

In realtà l’inedita configurazione era stata già adottata in alcuni orologi del passato, pochi, in verità, e quasi nessuno in collezione permanente, segno evidente che si è trattato perlopiù della specifica necessità di quella fascia di clienti vincolati a indossare l’orologio sul polso destro. E che, in una conformazione “tradizionale” con corona e spallette a destra, rileva problemi dal contatto di tali elementi con il polsino della camicia o direttamente con la pelle.

Nella storia trascorsa di Rolex sono presenti modelli per mancini a partire da un primo esemplare di Datejust degli anni Cinquanta, probabilmente l’unico entrato in catalogo per un periodo, e quindi in produzione continuativa, passando poi per l’originale King Midas, realizzato tra gli anni Sessanta e Settanta in pochissimi pezzi caratterizzati da un design non comune, con cassa sottile di forma rettangolare e lato sinistro della carrure, dov’è collocata la corona, sporgente a formare un triangolo. Anche tra i Submariner c’è stata un’incursione nell’universo dei mancini, come pure tra i Day-Date e i Sea-Dweller, tutti modelli unici, e dunque realizzati su richiesta. Come dev’essere avvenuto per due probabili “antesignani” dell’attuale GMT-Master II, uno in oro giallo e l’altro in acciaio, Ref. 6542 GMT-Master del 1959, che nel 2018 sono stati venduti all’asta…

 

 

Articoli simili