News

Al regista Edoardo Leo il premio Hamilton Behind The Camera – Nastri d’argento 2022

La 76esima edizione dei Nastri d’Argento, festa del cinema d’autore che si è svolta lunedì 20 giugno al MAXXI di Roma, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, ha visto trionfare due registi napoletani: sei dei premi assegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) sono andati a Paolo Sorrentino che con la pellicola “È stata la mano di Dio” si è aggiudicato il riconoscimento come miglior film 2022. Quattro nastri li ha invece conquistati Mario Martone, con i suoi due ultimi lavori “Nostalgia” e “Qui rido io”, cui è andato il premio come miglior regista. Il Sindacato ha inoltre decretato “Film dell’anno” la pellicola di Marco Bellocchio “Marx può aspettare”.

Dal canto suo Hamilton, partner ufficiale anche di questa edizione, ha consegnato a Edoardo Leo l’Hamilton Behind The Camera Award – Nastri d’argento 2022, premio che per l’ottava volta il brand “pioniere” nel mondo del cinema dedica, in collaborazione con i Giornalisti Cinematografici, all’eccellenza dietro la macchina da presa. Un anno davvero speciale, quello di Edoardo Leo, siglato dal film “Lasciarsi un giorno a Roma”, uscito con successo in sala prima del passaggio in “piattaforma”, di cui è non solo regista ma anche interprete e sceneggiatore. Ma anche dal documentario “Luigi Proietti detto Gigi…”, dedicato a un amico e un maestro che ha raccontato seguendo i suoi ultimi quattro anni in scena e dietro le quinte.

Il poliedrico attore e regista romano ha ricevuto un esemplare del leggendario Ventura, orologio che è anche vera e propria icona cinematografica, per l’occasione nella più recente versione Skeleton XXL con un quadrante scheletrato che permette di ammirare il potente movimento automatico calibro ETA C07.901, con spirale in Nivachron™ e riserva di carica di 80 ore. E caratterizzato da una cassa di 46 x 45,5 millimetri in acciaio completata da un cinturino in caucciù nero. Prezzo al pubblico: 1.795 euro.

Articoli simili