Articoli

ULYSSE NARDIN

Generazione di Cronometri

La nuova collezione Marine Torpilleur, presentata durante i Geneva Watch Days, racchiude il savoir-faire e la tradizione della Maison, all’avanguardia nella creazione di cronometri marini sin dal 1846.

di Silvana Murgia

In occasione della celebrazione del suo 175° anniversario, Ulysse Nardin amplia e arricchisce la collezione Marine Torpilleur con l’introduzione di nuove complicazioni e quadranti smaltati. Come l’intera Marine Collection, il Marine Torpilleur versione 2021 raccoglie spunti di design vintage – quadranti secondari verticali, numeri romani, lancette “cattedrale” e quadranti ampi e chiaramente leggibili – ma si presenta in un’estetica più leggera, più moderna e più versatile, a dimostrazione di quanto l’ingente savoirfaire di Ulysse Nardin accumulato dal 1846 sia in continua evoluzione.

LE RADICI DEL MARINE TORPILLEUR

Sebbene la Svizzera non abbia sbocchi sul mare, Ulysse Nardin ha sempre sentito il richiamo dell’affascinante elemento, del quale la Maison ha fatto personale e privilegiato argomento d’espressione. Fondato nel 1846 a Le Locle, il marchio ha consolidato la sua reputazione proprio con i cronometri da marina di precisione: intorno al 1870, infatti, la Manifattura riforniva più di 50 Marine e Compagnie di Marina mercantile di tali strumenti di bordo, ai tempi essenziali quanto il GPS o il sistema radar sulle attuali imbarcazioni. La precisione di questi orologi portatili utilizzati per calcolare la longitudine in mare – circa 0,1 secondi al giorno o meno di 1 minuto all’anno – ha permesso al capitano James Cook di circumnavigare il globo tra il 1768 e il 1771. E quando nel 1905 l’Osservatorio navale di Washington DC lanciò il concorso chiamato “Precision Torpedo Boat Timepieces” per trovare un produttore in grado di fornire ai suoi ufficiali di torpediniere – piccole navi da combattimento veloci e manovrabili – cronometri che fossero affidabili e precisi come quelli delle grandi navi da guerra, fu Ulysse Nardin a ottenere i migliori risultati, e a vincere, diventando poi fornitore ufficiale della Marina americana fino agli anni Cinquanta…

 

L'articolo completo è pubblicato su

Orologi - Le Misure del Tempo

Numero 347 – Ottobre 2021

Articoli simili